Dosaggio raccomandato di resveratrolo

July 16

Dosaggio raccomandato di resveratrolo

Il resveratrolo, un composto polifenolico naturale è prodotto da una varietà di piante, come uva, arachidi e alcune bacche, in risposta a diversi stress biotici e abiotici, tra cui stress, lesioni, UV-radiazione e infezioni batteriche e fungine. Prova scientifica emergente suggerisce che il resveratrolo potrebbe essere un candidato anticancro potente. Le azioni antitumorali sono in gran parte attribuite alla proprietà antiossidante del resveratrolo. È anche disponibile come integratore alimentare. Consultare il medico per determinare se i supplementi di resveratrolo sono sicuri per voi.

Dosi farmacologiche

A partire dal 2011, ci non sono stati molti studi clinici e osservazioni per determinare le dosi farmacologiche ottimali dei resveratroli. I risultati di parecchi studi sugli animali condotti dal New York Langone Medical Center indicano che dosi giornaliere di 500mg di resveratrolo potrebbero essere sicuro ed efficace.

Estratto di semi d'uva standardizzato

Resveratrolo dai semi dell'uva è stato ampiamente studiato per i suoi potenziali effetti chemopreventive e terapeutici. Semi dell'uva sono agenti preventivi contro varie malattie umane connesse con i radicali liberi, tra cui diabete, malattie cardiache e cancro. Estratto di semi d'uva è disponibile come integratore in varie forme quali capsule, pastiglie e gli estratti liquidi. La University of Maryland Medical Center consiglia di 25mg a 150mg di Estratto standardizzato del seme dell'uva al giorno per proteggere il corpo da danno ossidativo causato dai radicali liberi.

Dosaggio terapeutico ottimale

Anche se riferito, resveratrolo impedisce o tratta malattie umane in modelli animali, pochi studi pubblicati hanno esaminato il dosaggio terapeutico ottimale. Per gli adulti, la dose raccomandata per il completamento di resveratroli è di 40mg al giorno, secondo il Dr. Johan Auwerx, un ricercatore di resveratrolo presso il College of Health Sciences di Huntington. Studi preliminari recensiti da Linus Pauling Institute presso la Oregon State University hanno dimostrato che il trans-resveratrolo è assorbito in modo più efficiente da parte dell'organismo, ma ulteriori studi sono necessari per valutare la biodisponibilità di questi interessanti polifenoli in esseri umani.

Effetti collaterali

A partire dal 2011, la prova più recente suggerisce che il resveratrolo ha effetti collaterali importanti. Tuttavia, ulteriori studi sono necessari per garantire la sua sicurezza per le donne incinte e in allattamento. Essere dal lato sicuro ed evitare il suo utilizzo fino a quando ulteriori informazioni sono disponibile. Il resveratrolo è un fornitore naturale di estrogeno, un ormone riproduttivo femminile che alimenta lo sviluppo di cancro al seno. Di conseguenza, le donne ad alto rischio di cancro al seno non dovrebbero consumare resveratrolo. Il resveratrolo può anche diminuire gli effetti terapeutici degli anticoagulanti, quali warfarin e potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento.