La relazione tra malattia & nutrizione per la pressione alta

November 12

La relazione tra malattia & nutrizione per la pressione alta

Ipertensione arteriosa colpisce un 1 stimato in 4 americani. Pressione sanguigna elevata contribuisce allo sviluppo della malattia cardiovascolare, e potrebbe danneggiare altri organi e causare morte prematura. L'obesità, soprattutto intorno alla vostra vita e diabete di tipo 2 sono spesso associati con pressione sanguigna alta. Se la pressione del sangue è troppo alta, consultare il proprio medico e discutere le opzioni disponibili per abbassarlo. Aderendo ad un regime dietetico sano, mantenere il peso corporeo ideale e limitando l'assunzione di sodio rappresentano una prima linea di difesa contro i rischi sanitari connessi con pressione sanguigna alta.

Alta pressione sanguigna

Pressione sanguigna, la forza del sangue contro le pareti dell'arteria, consiste di pressione sistolica, come il cuore batte, sopra pressione diastolica, come il tuo cuore si rilassa e si riempie di sangue. Una lettura di circa 120 oltre 80 millimetri di mercurio è considerato normale pressione del sangue. Se la pressione sanguigna è di 140 su 90 o superiore, è necessario prendere misure proattive per riportarlo verso il normale. Alta pressione sanguigna o ipertensione, solitamente si sviluppa senza sintomi, aumenta il rischio di infarto e ictus e alla fine potrebbe causare malattie renali o cecità.

Arteriosclerosi e pressione del sangue

I rivestimenti interni delle pareti delle vostre arterie principali contengono tessuto elastico che offre flessibilità e permette le arterie di espandersi e contrarsi come il tuo cuore batte e si rilassa. Arteriosclerosi, un tipo di malattia cardiovascolare, produce un indurimento o irrigidimento del tessuto elastico nelle pareti delle arterie, che aumenta la pressione sanguigna. Se siete in sovrappeso, perdita di grasso, specialmente nella regione addominale, può ridurre la rigidezza dell'arteria. Da un punto di vista nutrizionale, limitare l'assunzione di carboidrati raffinati, zucchero e grassi animali saturati che possono aumentare i grassi nel sangue e regione addominale. Accumulo di grassi nel sangue, soprattutto colesterolo, nelle pareti delle arterie promuove arteriosclerosi, irrigidimento dell'arteria e ipertensione arteriosa.

Frutta e verdura

Aumentare l'assunzione di cibi a base vegetale. Frutta, verdura, legumi e cereali integrali sono ricchi di composti chiamati polifenoli. Polifenoli quali le catechine presentano nel cacao e scuro cioccolato, resveratroli trovati in rosso vino e uva di colore scuro, antociani presentano in frutti di bosco e isoflavoni di soia può ridurre la rigidezza dell'arteria, migliorare la flessibilità dell'arteria e abbassare la pressione sanguigna. L'assunzione totale del polifenolo dietetico è stato trovato per essere associato con una diminuzione nella pressione sanguigna nei soggetti umani anziani ad alto rischio per la malattia cardiovascolare, secondo uno studio clinico riportato nel numero di maggio 2011 di "Nutrizione, metabolismo e malattie cardiovascolari."

Linee guida nazionali

Il National Institutes of Health ha pubblicato una serie di linee guida nutrizionali per l'abbassamento della pressione sanguigna chiamata approcci dietetici per fermare ipertensione o DASH. Oltre a controllare il vostro peso e sangue i livelli di grasso e crescente frutta, verdura, cereali integrali e l'assunzione del pesce dell'oceano, è importante limitare l'assunzione di sodio, in particolare il sale da tavola, o cloruro di sodio. Consumo eccessivo di sale aumenta la rigidezza dell'arteria e aumenta la pressione sanguigna. Alimenti marinati, deli e salumi, snack alimenti e zuppe in scatola e verdure possono avere alto contenuto salino. Se la pressione sanguigna è alta, non sale il vostro cibo, prestare attenzione alla quantità di sodio elencate sulle etichette degli alimenti e provare ad abbassare l'apporto di sodio a 1,5 grammi, o poco meno di un terzo di un cucchiaino, al giorno.