Gli effetti collaterali negativi di agonisti della dopamina

February 7

Gli effetti collaterali negativi di agonisti della dopamina

I medici usano agonisti della dopamina per il trattamento di condizioni mediche che necessitano di risultato da un permanente o temporanea per più dopamina nel corpo. Questa situazione comprende il morbo di Parkinson, la sindrome delle gambe senza riposo e un'iperattività della ghiandola pituitaria. Secondo Medline Plus, bromocriptina e ropinirolo sono due esempi di agonisti della dopamina. Mentre questi farmaci agiscono al posto della dopamina per ristabilire la funzione, anche possono causare effetti collaterali.

Nausea e vomito

Troppo agonista della dopamina nel sangue stimola il centro di vomito del cervello, con conseguente nausea e vomito, dire Dr. William Weiner e colleghi nel loro libro "la malattia del Parkinson: una guida completa per i pazienti e le famiglie." Per evitare questa situazione, un medico sarà prescrivere una dose iniziale bassa di un agonista della dopamina e tempo aumentare gradualmente il dosaggio.

Sonnolenza

Stanchezza e improvvisa insorgenza di sonno durante le attività quotidiane possono verificarsi con l'uso di agonisti della dopamina. In alcuni casi questo si verifica senza preavviso ed è quindi potenzialmente pericoloso. GlaxoSmithKline, produttore di ropinirole sotto il nome di Requip, raccomanda che i medici avvertono i pazienti trattati con agonisti della dopamina circa questo effetto secondario e attenzione loro di non guidare o usare macchinari se si verifica. L'alternativa è di interrompere l'assunzione del farmaco.

Problemi cardiaci

Agonisti della dopamina possono causare sangue-pressione-correlati effetti collaterali quali pressione sanguigna bassa e svenimenti quando ci si alza da posizione seduta. Possono anche causare cambiamenti nelle valvole e i muscoli del cuore, un effetto collaterale più comune con il bromocriptine di ropinirolo, secondo una revisione di Dr. Frank Andersohn dell'Università di Brema e Dr. Edeltraut Garbe dell'Universitaetsmedizin di Charite di Berlino.

Allucinazioni

Secondo Dr. Weiner e colleghi, i pazienti trattati con agonisti della dopamina sono segnalati problemi psichiatrici come allucinazioni, confusione, deliri e psicosi. Abbassamento della dose che il paziente riceve può ridurre questo effetto collaterale, anche se questo può anche diminuire gli effetti benefici del farmaco.

Dipendenza patologica

Un piccolo ma significativo numero di pazienti trattati con agonisti della dopamina è segnalati che hanno sviluppato una dipendenza estrema per attività come il gioco d'azzardo, shopping o sesso. Questo è più comune negli uomini che prendono gli agonisti della dopamina che ha sviluppato la malattia di Parkinson in età più giovane che è normale, secondo un rapporto di studio dal Dr. William Stamey e Dr. Joseph Jankovic del Baylor College of Medicine, nel numero di marzo 2008 del "Neurologo". È anche possibile diventare dipendente da agonisti della dopamina se stessi come gli effetti collaterali possono includere euforia e aumento della funzione sessuale.