Farmaci che trattano le infezioni dell'orecchio medio

September 11

Farmaci che trattano le infezioni dell'orecchio medio

Infezione dell'orecchio medio (o otite media) può verificarsi a qualsiasi età, ma è più comune nell'infanzia. Uno studio di Boston City Hospital ha stimato che il 60 per cento dei neonati (0-12 mesi) hanno avuto almeno un episodio di infezione dell'orecchio medio. La diagnosi di otite media, o OM, è fatta quando un medico vede fluido nell'orecchio medio dietro il timpano, e quando il paziente avverte i sintomi come il dolore dell'orecchio e febbre. Quando l'infezione provoca una malattia grave, è consigliato il trattamento con antibiotici. Questo tipo di infezione ha diverse opzioni di trattamento.

Amoxicillin

Amoxicillin è un farmaco che è relativo alla penicillina. È la prima scelta per il trattamento di OM in adulti e bambini, perché funziona bene, è abbastanza economico ed è sicuro. A differenza di alcuni altri antibiotici, funziona contro solo alcuni tipi di batteri, quindi è meno probabile che i batteri resistenti si svilupperanno dal suo uso. Secondo l'Accademia americana di pediatria e di altri gruppi di medici, il dosaggio raccomandato di amoxicillina è 80-90 mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Gli effetti collaterali sono rari e comprendono vertigini, eruzioni cutanee, diarrea e nausea.

Antibiotici cefalosporinici

Nelle persone che sono allergici alla penicillina, ma che non hanno gravi reazioni ad esso (una grave reazione è uno che coinvolgono orticaria e difficoltà a respirare), un gruppo di farmaci chiamati le cefalosporine può lavorare come un'alternativa per la penicillina di prima scelta. I farmaci di cefalosporina includono cefdinir e cefpodoxime. Cefdinir è solitamente 14 mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno, presi una volta al giorno, o suddivisi in due dosi; Cefpodoxime è di 10 mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno, un volta al giorno. Un effetto collaterale comune di cefdinir è diarrea; effetti meno comuni includono mal di testa, eruzioni cutanee o nausea. I più comuni effetti collaterali cefpoxidime sono specifici per neonati e bambini piccoli e comprendono diarrea e dermatite da pannolino. Rari effetti collaterali includono nausea, vomito, dolore addominale ed eruzioni cutanee. Ceftriaxone è un'altra cefalosporina che è somministrato per iniezione nel muscolo. Una dose di questo farmaco, a 50 mg per chilogrammo di peso corporeo, è sufficiente per ottenere alto abbastanza concentrazioni di antibiotico per due giorni. Per i bambini cui allergia alla penicillina non coinvolgere orticaria e problemi di respirazione, questo colpo potrebbe essere una buona terapia alternativa. Perché ceftriaxone viene iniettato, gli effetti indesiderati più comuni si riferiscono al sito di iniezione, che può diventare rosso, caldo o sentirsi stretti. Altri effetti collaterali sono simili per le altre cefalosporine e possono includere eruzioni cutanee e diarrea.

Antibiotici macrolidi

Un altro gruppo di antibiotici è chiamato gli antibiotici macrolidi, e alcuni dei farmaci in questo gruppo sono stati approvati dalla Federal Drug Administration per il trattamento di om Questi includono azitromicina (presi una volta al giorno per cinque giorni) e claritromicina (due volte al giorno per 10 giorni). Eritromicina è un altro macrolide che può essere dato con l'antibiotico sulfisoxazolo; Tuttavia, deve essere preso tre o quattro volte al giorno, che può essere difficile per i pazienti a gestire. Gli effetti collaterali all'interno di questa classe includono una condizione di grave cuore chiamata prolungamento dell'intervallo QT; Questo è più comunemente visto come un effetto collaterale dell'eritromicina. Altri effetti indesiderati di antibiotici macrolidi includono nausea, vomito, diarrea e danni al fegato.

Trimetoprim-sulfametossazolo

Trimetoprim-sulfametossazolo (TMP-SMX) è un'altra opzione per il trattamento di OM in pazienti che sono allergici alla penicillina e non sono in grado di prendere amoxicillina. Gli effetti collaterali includono mal di testa, eruzioni cutanee, nausea, vomito e muscolo dolore. Pneumococco, uno dei più comuni batteri che causa OM, può essere resistente a questo antibiotico, quindi questo farmaco deve essere utilizzato in quei casi con cautela.