Corretto dosaggio della vitamina E per la depressione

October 4

Corretto dosaggio della vitamina E per la depressione

La Washington University School of Medicine segnala che una stima 17,5 milioni di individui negli Stati Uniti sono affetti da depressione in una certa misura, e le donne sono due volte più probabile di soffrire di depressione rispetto agli uomini. Mentre chi soffre di depressione possono ritenere che non stanno portando la vita più completa possibile, 80 per cento degli individui che cercavano qualche forma di trattamento per la depressione clinica ha trovato una riduzione dei sintomi ed hanno avvertito un miglioramento significativo nella loro vita quotidiana. Trattamenti di depressione variano; Tuttavia, i fautori della vitamina E per la depressione sostengono che questa vitamina essenziale può contribuire a ridurre la severità dei sintomi di depressione.

Scopo della vitamina E

La vitamina E è una vitamina liposolubile che trovata nel vostro corpo per impedire lo sviluppo dei ROS chimici attraverso suoi antiossidanti concentrati. Come il vostro corpo converte il cibo in energia, è liberato ossigeno. Quando l'ossigeno entra in contatto con i radicali liberi, specie reattive dell'ossigeno o ROS, è formato. Gli Stati nazionali istituti di salute ufficio di integratori alimentari ROS sono in grado di provocare effetti dannosi a livello cellulare. La qualità di antiossidante della vitamina E lavora per contrastare il potenziale danno causato dai radicali liberi e ROS, e si consiglia di vitamina E può aiutare a prevenire o compensare lo sviluppo di determinate malattie croniche legate ai radicali liberi. Attraverso studi in vitro delle cellule è suggerito che la vitamina E supporta anche la funzione del sistema immunitario sano, espressione genica, cellula segnali e ostacola l'aggregazione delle piastrine del sangue. Vitamina E è immagazzinata nel fegato e viene misurata attraverso le concentrazioni nel siero.

Scoperte scientifiche

Il "Journal of Affective Disorders" delinea uno studio condotto dal centro di ricerche cliniche per la salute mentale ad Anversa, in Belgio, che ha trovato i pazienti affetti da depressione maggiore ha avuto le concentrazioni nel siero di vitamina E più bassi rispetto a quelli senza depressione maggiore. I ricercatori suppongono che quelli con la depressione principale può essere affetti da un aumento nella perossidazione lipidica a causa della mancanza di antiossidanti. Mentre questi risultati sollevano dibattito nella comunità scientifica, un altro studio svolto dall'Università di Wollongong Centro alimenti Smart anche trovato ridotta vitamina E concentrazioni nel siero in pazienti depressione, eppure ha suggerito che una mancanza di vitamina E con le fonti dietetiche può essere la causa del basso della vitamina.

Raccomandazione di dosaggio

Discutere il dosaggio della vitamina E per la depressione con il vostro medico. La nazionale istituti di salute ufficio di integratori alimentari suggerisce le donne e gli uomini adulti di età compresa tra 19 e più anziani non dovrebbe consumare più di 1.000 mg di vitamina E al giorno. Mai consumare le dosi elevate della vitamina E senza il diretto consenso del vostro medico, come assunzione prolungata elevata di questa vitamina può causare reazioni negative.

Avvertenze

Supplementi della vitamina E possono causare interazioni farmacologiche negative quando prese a fianco di alcuni farmaci, quali farmaci antiaggreganti e anticoagulanti. Un'integrazione con vitamina E, mentre che subiscono la radioterapia o la chemioterapia può ridurre l'efficacia di questi trattamenti. Discutere l'uso della vitamina E con il vostro medico se siete attualmente assumendo farmaci o in fase di qualsiasi forma di trattamento medico. La ricerca suggerisce che il più alto livello di rischio di effetti collaterali avversi deriva dai supplementi di vitamina E, non dal consumo di questa vitamina attraverso fonti dietetiche.