Gli effetti della crisi sul cervello

April 14

I grippaggi sono causati da una rottura nell'attività elettrica del cervello, che colpisce la comunicazione neurale. Biblioteca medica Online manuale di Merck definisce due tipi di crisi epilettiche: epilettico e nonepileptic. Crisi epilettiche, noto anche come disturbi di epilessia e convulsioni, non hanno una causa specifica; crisi epilettiche si verificano frequentemente. I grippaggi nonepileptic, d'altra parte, sono innescati da un'anomalia nel cervello del paziente. Pazienti con i grippaggi nonepileptic potrebbe avere un solo episodio.

Precedenti danni cerebrali

In caso di grippaggi nonepileptic, il cambiamento nell'attività elettrica è causato da precedenti danni cerebrali. Esempi di danno cerebrale che può innescare i grippaggi nonepileptic sono infezioni del cervello, insufficiente ossigeno al cervello, tumori cerebrali, ictus, lesioni alla testa e l'edema cerebrale (rigonfiamento del cervello). Biblioteca medica Online manuale di Merck, osserva che in risposta a queste anomalie nel cervello, un singolo grippaggio è provocato. Mentre i grippaggi causati da queste lesioni cerebrali non risultano in ulteriore deterioramento del cervello, possono causare confusione, perdita di coscienza e convulsioni. Tuttavia, se il problema iniziale non viene trattato, i pazienti possono continuare ad avere crisi epilettiche.

Declino cognitivo

Nel commento di Dr. Donna C. Bergen, "Fare sequestri danno il cervello," accenna gli studi che hanno studiato gli effetti delle crisi epilettiche su cognizione, che include la memoria, attenzione, apprendimento e il processo decisionale. In uno studio condotto da Thompson e Duncan, che Bergen stava commentando direttamente, i ricercatori hanno trovato che pazienti con generalizzate tonico-cloniche (convulsioni che coinvolgono tutto il corpo), ha avuto un declino nella decisione e memoria rendendo le competenze; il patients' IQs, d'altra parte, è rimasto inalterato. In un altro studio di Andersson-Roswall et al, Bergen menziona che pazienti con l'epilessia parziale ha avuto un declino nella ritenzione dell'informazione verbale e visivo-spaziale. I pazienti che hanno sperimentato problemi con cognizione sono stati diagnosticati con crisi epilettiche, convulsioni non nonepileptic.

Localizzazione

Note Dr. Bergen nel suo commento che danni localizzati possono verificarsi anche con specifici tipi di crisi epilettiche. In uno studio di Tasch et al, la formazione immagine è stato fatto su pazienti di sequestro per individuare gli effetti delle crisi epilettiche il loro cervello. Quando esamina i pazienti con epilessia del lobo temporale, un'esplorazione di MRI ha mostrato una riduzione del volume dell'ippocampo, una struttura del cervello cruciale per la memoria. Usando la spettroscopia MR, ricercatori hanno anche scoperto che i pazienti con i grippaggi tonico-clonic hanno avuti una quantità in diminuzione del marcatore neuronale N-acetilaspartato. Come gli studi sul declino conoscitivo, danni al cervello è stato trovato soltanto in pazienti che hanno avuti un'alta frequenza di crisi epilettiche.