Quali sono i trattamenti per l'ansia e l'insonnia?

October 14

Quali sono i trattamenti per l'ansia e l'insonnia?

L'ansia è un problema comune e potenzialmente devastante del comportamento di salute. Mentre i sintomi sono simili in natura a nervosismo ordinaria, essi sono molto più gravi e ridurre in modo significativo il funzionamento normale. L'insonnia è un sintomo comunemente associato con l'ansia, e trattamento dell'ansia spesso migliora l'insonnia. Allo stesso modo, trattare l'insonnia cronica può spesso ridurre la severità dei sintomi di ansia. Fortunatamente, ci sono diversi trattamenti farmacologici e non farmacologici disponibili per ansia e insonnia.

Benzodiazepine

Le benzodiazepine sono una classe di farmaci che include tali droghe come Valium, Ativan e Xanax. Le benzodiazepine forniscono immediato sollievo da ansia e inoltre hanno un effetto sedativo che favorisce il sonno. Non sono appropriati per il trattamento a lungo termine dell'ansia, tuttavia, a causa dei rischi di sovradosaggio, dipendenza e abuso, nonché loro effetti negativi sulle prestazioni del motore, la concentrazione e la memoria. Essi anche sopprimere la fase REM del sonno, così l'uso cronico può provocare i sintomi della carenza di sonno anche in pazienti che stanno dormendo diverse ore a notte.

SSRI

Re-inibitori di uptake di serotonina (SSRI) sono una classe di farmaci che include tali droghe come Lexapro, Paxil ed Effexor. Gli SSRI sono utilizzati per trattare la depressione e sono anche efficaci contro l'ansia, che si verifica spesso con depressione. Mentre c'è un considerevole numero di clinica aneddoto riguardante il SSRI più efficace per l'ansia, gli studi di confronto rigoroso sono relativamente rari e hanno prodotto risultati contrastanti. Così trovare uno SSRI appropriato per l'ansia di un paziente è in definitiva un processo un po' idiosincratico, che richiede una certa quantità di tentativi ed errori. In contrasto con le benzodiazepine, tutto lo SSRI richiedono diverse settimane di trattamento prima che comincino ad avere un effetto sull'ansia.

Buspirone

Buspirone (Buspar) è un farmaco che è un po' simile ad uno SSRI, ma che viene utilizzato solo per trattare l'ansia e non la depressione. È sufficientemente diverso da SSRI e può essere utilizzato insieme a loro per aiutare a controllare l'ansia più grave. Come SSRI, di solito ci vogliono diverse settimane per buspirone cominciare a ridurre l'ansia. La mancanza di un effetto immediato, in contrasto alle benzodiazepine, conduce alcuni pazienti a concludere che buspirone è inefficace. Ma in studi di confronto diretto su pazienti che non hanno mai usato benzodiazepine, il buspirone ha dimostrato di essere efficace come benzodiazepine per controllo di ansia a lungo termine. Poiché buspirone non causa dipendenza, non influisce la memoria, la concentrazione o la prestazione del motore e non ha abuso potenziale, che è una scelta più sicura per il trattamento a lungo termine.

Trattamenti non farmacologici

Approcci non farmacologici per il trattamento di ansia includono esercizio fisico, la meditazione e altre tecniche di rilassamento, evitando caffeina e psicoterapia focalizzata sulla desensibilizzazione un paziente a pensieri provocando ansia o situazioni. Inoltre, le pratiche di igiene del sonno come mantenere un programma coerente di sonno e l'adozione di un rituale prima di coricarsi possono avere benefici specifici per l'insonnia. Questi metodi non-farmacologici sono efficaci, sia da soli che specialmente in combinazione con i farmaci, ma, come alcune droghe, solitamente richiedono diverse settimane di applicazione prima di loro influenze sono pienamente realizzate.