Quali effetti ha il Ritalin durante la gravidanza?

January 13

Quali effetti ha il Ritalin durante la gravidanza?

Il Ritalin, la marca per il metilfenidato, è uno stimolante usato per trattare il disordine di iperattività di deficit di attenzione. ADHD è un disturbo psichiatrico con sintomi di disattenzione, iperattività e impulsività. Il Ritalin è uno stimolante Classificato come classe C, che significa la che sua sicurezza non è stata determinata in studi clinici su donne in gravidanza. Tuttavia, difetti di nascita principali non sono stati trovati nel caso in cui studi secondo il 2007 libro "Farmaci durante la gravidanza e l'allattamento: trattamento opzioni e valutazione del rischio" da Christof Schaefer e altri. Donne incinte con ADHD dovrebbero consultare il proprio medico per determinare se l'assunzione di Ritalin è assolutamente necessario; in caso contrario dovrebbe essere astenuto per proteggere il feto.

Difetti cerebrali

I bambini esposti a Ritalin nel feto possono avere problemi di sviluppo simili a ADHD. Le madri che abusano Ritalin hanno i bambini che hanno disabilità dello sviluppo, tra cui scarse prestazioni accademiche e ritardi nella lingua e nella matematica, secondo libro del 2001 di Peter Breggin "Talking Back to Ritalin: quello che i medici non sono raccontandovi stimolanti e ADHD."

Ritardo della crescita

Le madri che abusano di Ritalin durante la gravidanza hanno bambini che sono sottopeso e prematura. In uno studio del 1993 da infermiera registrata Val Debooy e altri pubblicati in "American Journal di malattie in bambini", 31 per cento dei 39 neonati nati da madri che hanno abusato di Ritalin per via endovenosa ha avuto ritardo di crescita, e il 21 per cento erano nati prematuri.

Dipendenza

Il Ritalin è un coinvolgente e sostanza controllata e feti esposti a Ritalin possono diventare dipendente da esso che passa attraverso la placenta. Secondo uno Studio 2005 da Peter Hackett e altri pubblicati in "Monitoraggio terapeutico del farmaco," in madri che assumevano Ritalin in dosi da 35 a 80 mg/die, i feti hanno ricevuto tra 0,2% e 0,7 per cento della dose della madre. I neonati possono soffrire di sintomi di astinenza una volta nato. Studio effettuato nel 1993 di Debooy trovato che il 28 per cento di 39 bambini nati da madri che hanno abusato di Ritalin per via endovenosa ha avuto sintomi di astinenza.