Erbe per squilibrio ormonale

February 16

Erbe per squilibrio ormonale

Noi abbiamo tutti stati stressati, stanco, lunatico, ecc. Tuttavia, alcuni di noi sentirlo più spesso di altri. Questi sintomi possono indicare uno squilibrio di ormoni. Gli ormoni sono un tipo di prodotto chimico che il corpo produce. Loro compito è quello di inviare messaggi a tutte le parti del tuo corpo, che a sua volta aiuta a regolare tutti i sistemi corporei, compreso il sistema nervoso e sistema endocrino. Lo squilibrio ormonale è quando il corpo produce troppo o troppo poco di un certo ormone, che può avere un impatto negativo sui principali organi e sistemi dell'organo. Per fortuna, ci sono sicuro ed efficace erbe che possono aiutare a regolare questi ormoni e ottenere il vostro corpo indietro nel cammino verso l'equilibrio ormonale (Vedi riferimento 1).

Ashwagandha

Le probabilità sono che non avete mai sentito di questa erba. Ashwagandha è un'erba ayurvedica che ha avuto origine in India (Vedi riferimento 5). Questa erba è conosciuta per contribuire a sostenere i sistemi immunitario, nervosi e ormonali. Funziona anche come un adattogeno e vi aiuterà a rispondere allo stress e altri sintomi di squilibrio ormonale, come sbalzi di umore e stanchezza (Vedi riferimento 4).

Trifoglio rosso

Se si soffre i sintomi della menopausa, trifoglio rosso dovrebbe essere vostra erba di scelta. Questa erba ha una potenza elevata di fitoestrogeni. Simile a fitonutrienti, i fitoestrogeni sono gli estrogeni che si verificano solo in determinate piante. Questi "ormoni vegetali" equilibrio estrogeni in donne in menopausa, che a sua volta facilita i disagi di tutti i giorni che si sono verificati con la menopausa (Vedi riferimento 2).

Agnocasto

Agnocasto, o bacca di Agnocasto, originariamente utilizzato per aumentare la libido negli uomini e nelle donne. Ora esso è più comunemente utilizzato per trattare i sintomi della sindrome premestruale, regolare i cicli mestruali e sostenere il punto di pareggio tra estrogeni e progesterone nelle donne (Vedi riferimento 3).