Dente di Leone vs cardo

February 26

Tarassaco e cardo mariano sono due erbe che possono pulire, purificare e rigenerare il fegato, anche se c'è prove scientifiche sufficienti a sostegno di tali affermazioni. Anche se entrambi di queste erbe contribuiscono alla salute generale del fegato, che contengono sostanze diverse e hanno specifiche proprietà e azioni sul tuo fegato. Produttori di supplemento di salute possono anche combinare tarassaco e cardo mariano nella stessa formula per aumentare la sua attività di sostegno per il fegato. Consultare il proprio medico curante prima di assumere erbe thistle tarassaco o latte.

Storia del dente di Leone

Dente di Leone, noto anche come Taraxacum officinalis, è una pianta infestante comune che è stata usata come erba medicinale per secoli. Gli arabi nel x secolo, medici europei nel Medioevo e cinesi, indiani e russi hanno in medicina tarassaco usati tutti. Farmacopea degli Stati Uniti incluso tarassaco come diuretico medicinale dal 1831 al 1926. Dente di leone non solo è usato in medicina, ma è anche una fonte di cibo nutriente. Le foglie contengono vitamina A e sono comunemente consumate come insalata verde. Le radici del dente di leone possono essere un sostituto per i chicchi di caffè, e i fiori sono spesso realizzati in vino.

Effetti del dente di Leone

Secondo Kathi Kemper, M.D., usi principali del dente di leone sono come un tonico del fegato e diuretico. Dente di leone può stimolare la secrezione di bile, digestione, migliorare l'appetito e avere effetti lassativi. Uno studio pubblicato nel 1990 dalla rivista cinese di evoluzione moderna negli Stati di medicina tradizionale che una combinazione di erbe che comprendeva il dente di Leone ha aiutato trattamento di 96 pazienti adulti con epatite cronica b. Secondo un altro studio pubblicato nel 1990 sulla rivista cinese, dente di Leone Mostra proprietà antivirali contro l'herpes di tipo 1. È inoltre possibile applicare tarassaco topicamente per curare le verruche. Dente di Leone è ingerito come foglie fresche o secche o radici, come Estratto liquido o in polvere o semplicemente come tè. Consultare il vostro fornitore di cure mediche o certificata erborista prima dell'assunzione del dente di leone.

Storia di latte Thistle

Dente di Leone vs cardo

Cardo Mariano è noto anche come Silybum mirianum. Come dente di Leone, cardo selvatico di latte è considerata una pianta infestante ma è un'erba medicinale che può beneficiare anche il fegato. Secondo Armando Gonzalez Stuart, pH.d., gli europei hanno usato semi di cardo selvatico di latte in medicina per secoli. Questa erba è stata utilizzata anche in Grecia, Italia e Germania. Oggi cardo si sviluppa selvaggio nelle zone della costa orientale degli USA e California. I ricercatori hanno studiato i suoi effetti medicinali dal 1950.

Effetti del cardo selvatico di latte

Secondo il Dr. Stuart e il 2005 International Journal of Oncology, cardo selvatico di latte contiene sylimarin, che è una combinazione di tre composti fenolici che hanno effetti antiossidanti ed antinfiammatori. Dr. Stuart afferma che cardo può contribuire a trattare la malattia del fegato. Cardo mariano può migliorare i sintomi di epatite, e secondo uno studio del 1989 pubblicato nel giornale di Epatologia, può essere efficace contro la cirrosi epatica alcolica. Sylimarin può stimolare la RNA polimerasi nei nuclei delle cellule del fegato, che può aiutare a rigenerare il fegato. Si può prendere il cardo selvatico di latte in forma di capsule o compresse.

Precauzioni

Secondo Dr. Kemper, dente di Leone ha poco o nessun rischio di produrre effetti collaterali negativi e nessun composti tossici conosciuti. Si verifichi una reazione allergica al dente di Leone, soprattutto se avete allergie preesistenti o quando lo si utilizza per via topica. Dr. Kemper afferma che il dente di Leone è generalmente sicuro quando assunto con altri farmaci o erbe, ma è consigliabile evitarla quando altri diuretici. Non usare tarassaco se avete occlusione biliare, colecistite acuta o ileo.

Dr. Stuart afferma che cardo è generalmente considerato sicuro, anche se assunto a lungo termine. Potrebbero verificarsi disturbi digestivi minori durante l'assunzione di cardo mariano, anche se questo effetto collaterale è raro. C'è anche poco o nessun rischio di interazione farmacologica con uso del cardo selvatico di latte.

Consultare sempre il proprio medico curante prima di prendere una di queste erbe, soprattutto se sei incinta o in allattamento.