Definizione di vitamine Bioavailable

February 22

Definizione di vitamine Bioavailable

Le vitamine sono sostanze organiche che sono necessari per il funzionamento efficace delle cellule, sviluppo e crescita. Indipendentemente dal fatto se si consumano vitamine dagli alimenti o in forma di supplemento, la quantità della sostanza nutriente che il corpo sarà in grado di accedere varierà con la sua biodisponibilità, definito come l'estensione a cui nutrienti possono essere assorbite e utilizzate dall'organismo.

Fattori che influenzano la biodisponibilità

La biodisponibilità relativa di una vitamina è influenzata da una varietà di fattori, tra cui la meccanica della sua digestione e assorbimento, come la sostanza nutriente è distribuito in tutto il flusso sanguigno e l'efficacia con cui esso entra in fluidi e tessuti del corpo specifiche.

Altri fattori

Alcuni componenti negli alimenti possono anche influenzare la biodisponibilità di vitamine. Composti chiamati ossalati, ad esempio, associare con il calcio nel tratto digestivo. Il corpo verrà poi espellere il complesso di ossalato di calcio, limitando la quantità di calcio che può essere assorbito e utilizzato nei tessuti del corpo.

Misura

Per stimare la biodisponibilità, è possibile quantificare la quantità della sostanza nutritiva che si trova nei fluidi e tessuti del corpo, oppure valutando la crescita o l'attività dell'enzima che dipenda la vitamina particolare. A causa della complessità coinvolta nella biodisponibilità di misurazione, i ricercatori hanno iniziato lo sviluppo di tecniche che consentano una stima più accurata della biodisponibilità, tra cui la cromatografia liquida per distinguere tra diverse sostanze nutrienti e gli isotopi di tracciatura di una vitamina particolare, come si fa strada in tutto il corpo.

Migliorando la biodisponibilità

Vitamine A, D, E e K sono vitamine liposolubili, che necessitano di grasso per assorbimento e sono immagazzinate in depositi del lipido del corpo. È possibile aumentare la biodisponibilità di queste vitamine di consumarli con grassi dietetici quali oli d'oliva e di colza, arachidi burro o formaggio. Conservare gli alimenti che sono sensibili alla luce e calore in luoghi asciutti e freddi garantirà inoltre che le vitamine sono al massimo disponibile nel corpo.