Pericoli & benefici della vitamina K

January 15

La vitamina K è raramente pericolose, e questa sostanza nutriente è essenziale per le ossa sane e coagulazione sanguigna corretta. Nonostante la sua relativa sicurezza, individui più sani non sono carenti in questa vitamina e sono sconsigliati completando con esso, a meno che siano sotto la supervisione di un medico.

I tre tipi di vitamina K

La vitamina K è una vitamina liposolubile. Questa vitamina è in realtà un gruppo di tre sostanze simili: K1, K2 e K3. Il tuo intestino crasso producono la maggior parte della vitamina K che si trova nel vostro corpo, e questa varietà è conosciuta come la vitamina K2. Trovato nelle fonti alimentari di vitamina K è indicata come K1 e vitamina K3 è una versione sintetica o di origine umana della vitamina, che è dato spesso come un'iniezione o un supplemento agli individui per scopi medicinali.

Tossicità di vitamina K

Elson Haas, N.D., dice nel suo libro "Staying Healthy con nutrizione" che la vitamina K è raramente pericolosa quando viene ottenuta dal cibo o sintetizzata nell'intestino; tossicità può verificarsi, tuttavia, dalla varietà sintetiche della vitamina K trovata negli integratori e iniezioni mediche. Haas, spiega che il K1 e K2 sono facilmente eliminati quando c'è un eccesso, mentre K3 può accumularsi nel sangue e diventare tossico.

Effetti collaterali di vitamina K3

Secondo Haas, un possibile effetto collaterale di troppo K3 è la distruzione dei globuli rossi, che può portare a una riduzione del numero dei globuli rossi nel corpo, una condizione nota come anemia emolitica. Altri possibili sintomi di tossicità comprendono vampate di calore, sudorazione o una sensazione di oppressione al petto; Tuttavia, questi effetti collaterali sono rari. La vitamina K è inoltre controindicata in individui che sono su fluidificare il sangue, o anticoagulante, farmaci perché può interferire con meccanismo di droga di azione.

Vantaggio principale di vitamina K

La vitamina K è necessaria per la normale coagulazione del sangue, e relativo beneficio chiave è la prevenzione di emorragie e sanguinamento anormale. A tal fine, la vitamina K è spesso somministrata per iniezione a persone che hanno una ridotta capacità di sangue coagulazione e per i neonati perché hanno no nei loro intestini vitamina K alla nascita.

Altri benefici della vitamina K

Secondo Phyllis Balch nel suo libro "Prescrizione per la guarigione nutrizionale", vitamina K inoltre promuove la sana funzione del fegato e aiuta il fegato nella conversione e nel deposito di glucosio in glicogeno. Inoltre, la vitamina K può sostenere la funzione del sistema immunitario nei bambini e aiutarli a resistere alle infezioni. Balch dice che la vitamina K può svolgere un ruolo nell'impedire i cancri che mirano il rivestimento interno dei vostri organi, come il cancro dello stomaco e cancro cervicale; Tuttavia, più ricerca è necessaria per confermare questa teoria. Infine, la vitamina K può essere utile a chi soffre di artrite reumatoide perché si è pensato per ridurre l'infiammazione del rivestimento sinoviale delle articolazioni, dice Haas