Reazioni avverse da farmaci di statina

March 30

Circa 25 milioni di americani prendono statine per diminuire il colesterolo alto nel sangue e ridurre il loro rischio di malattie cardiache, infarto e ictus. Mentre la maggior parte dei pazienti tollera le statine molto bene, una certa esperienza effetti collaterali avversi. Questi possono variare da leggermente a disagio a grave e debilitante. È importante essere consapevoli dei segni di effetti collaterali associati con le statine e discutere nuovi sintomi con un medico, non appena si presentano.

Fattori di rischio

Quelli sopra l'età di 65 anni e pazienti di sesso femminile sono più probabili avvertire effetti collaterali avversi. Anche a rischio i pazienti stanno prendendo più di un tipo di farmaco per abbassare il colesterolo (ad esempio, gemfibrozil o niacina), diabetici e persone con malattie epatiche o renali.

I pazienti possono ridurre il loro rischio da evitare farmaci che aumentano i livelli ematici di statin. Questi includono il riduttore di colesterolo gemfibrozil (Lopid), niacina, eritromicina, ciclosporina e certi antimicotici. Succo di pompelmo include un composto che inibisce la ripartizione delle statine e dovrebbe essere consumato con moderazione.

Effetti del muscolo

L'effetto collaterale più comune di trattamento di statina è mialgia muscolare, o dolori muscolari e dolore. Questo può essere difficile individuare come un effetto collaterale del farmaco, specialmente nei pazienti anziani. Questi dolori possono peggiorare con l'esercizio. In alcuni casi, le statine possono causare un'infiammazione più grave del muscolo, noto come miosite. Miosite può essere rilevato da un semplice esame del sangue per l'enzima CK.

Rabdomiolisi sono un effetto collaterale raro ma pericolosa che in realtà induce le cellule di muscolo abbattere. Colpisce solo uno in 10.000 pazienti, che prende le statine ed è più comune in coloro che assumono elevate dosi di farmaco o più di un tipo di farmaco per abbassare il colesterolo in combinazione. Rabdomiolisi sono caratterizzata da dolore muscolare estrema e debolezza in tutto il corpo e l'urina di colore scuro e, se non trattata, può diventare rapidamente insufficienza renale e morte.

Effetti sul fegato

Le statine possono causare il fegato a produrre alti livelli di alcuni enzimi. In questo caso, può portare a danni permanenti al fegato nel corso del tempo. Secondo il Dr Michael Rocco, danni al fegato possono verificarsi senza sintomi e medici monitorerà la funzione epatica molto attentamente quando un paziente. Prima di iniziare un nuovo paziente il trattamento di statina, i medici spesso eseguono un esame del sangue per ottenere informazioni di base sui livelli degli enzimi epatici. Gli enzimi del fegato saranno controllati diverse settimane dopo l'inizio del farmaco e poi periodicamente nel corso del primo anno. Dopo questo i livelli possono essere monitorati ogni anno o dopo eventuali modifiche nel tipo di dose o farmaco.

Altre reazioni avverse

Meno comunemente, pazienti che assumono statine segnalano gli effetti negativi sull'apparato digerente, tra cui nausea, diarrea o costipazione. Questi possono essere alleviati da prendere il farmaco in un momento diverso della giornata o con il cibo. Alcuni pazienti che prendono una statina in associazione con esperienza di niacina un rash o vampate di calore.

Soluzioni

Reazioni avverse alle statine devono essere discusso con un medico prima che vengano apportate modifiche al piano di trattamento. Per la maggior parte dei pazienti, i benefici del farmaco di statina superano gli effetti collaterali. Effetti collaterali di solito può essere alleviati abbassando il dosaggio o cambiando il tipo di farmaco. Un medico può raccomandare una breve pausa nel trattamento per determinare se gli effetti collaterali sono veramente causati dalla statina o un altro problema di salute sottostanti. Il coenzima Q è stato segnalato per alleviare gli effetti collaterali delle statine anche se sono necessari ulteriori studi. I pazienti devono consultare il medico prima del complemento con il coenzima Q, dato che può interagire con altri farmaci.