Gli effetti della postura su ansia

June 10

Gli effetti della postura su ansia

L'ansia può assumere la forma di generali preoccupazioni e stress negli eventi quotidiani della vita, o un disturbo specifico che è radicato in qualcosa di più profondo. L'ansia può essere una condizione debilitante, e diversi fattori sono coinvolti nella sua manifestazione. La postura è un elemento--quello che molte persone non pensano di..--che può avere un grande effetto sui livelli di ansia.

Protezione

Il sito Web centro di supporto di ansia dice che una cattiva postura è un adattamento naturale ad una situazione stressante. Subconsciuosly ti sono proteggendo da dolore incrociando le braccia o le gambe, curvarsi in avanti nella vostra sedia, crolli in avanti con le spalle e curvando la schiena in avanti. Il tuo corpo è impostato perfettamente per difendersi contro un avversario che non è nemmeno reale.

Restrizione

La cattiva postura hanno esibita da molti durante periodi di ansia serve a limitare sia il vostro cuore e polmoni in un momento quando hai bisogno di entrambi. Il risultato può essere una sensazione ancora più grave di ansia come la respirazione diventa difficile e la frequenza cardiaca aumenta in risposta. Provare a stare in piedi o stare seduto dritto con le spalle schiena e petto aperto per mantenere il vostro cuore e polmoni ben funzionante e il tuo livello di ansia al minimo.

Senza respiro

Respiri profondi e forti sono un buon modo per alleviare l'ansia, ma quando la postura è scarsa, il tuo respiro diventa superficiale. Respirazione superficiale e la conseguente mancanza di circolazione sanguigna renderà difficile per voi per rilassarsi. Regolare la postura per permettere a te stesso l'opportunità di respirare profondamente.

Tensione

Quando la postura non è naturale, tensione nei muscoli è uno dei risultati logici. Risultato di muscoli tesi nei muscoli dolorosi e qualsiasi sentimento di ansia che si può sentire viene ingrandito. Sedere alto e rilassare le spalle e il collo per prevenire tensioni da accadendo in primo luogo.