Possibile è ancora Work Out in caso di gomito del tennista?

February 2

Possibile è ancora Work Out in caso di gomito del tennista?

Gomito del tennista o epicondilite laterale, è caratterizzata da una dolorosa infiammazione dei tendini del gomito. Lavorando presso la palestra è ancora possibile, anche con un grave caso, fintanto che si adattare le attività per evitare di aggravare ulteriormente il tuo infortunio.

Continuare il vostro Cardio

In quasi tutti i casi, è sicuro di continuare il vostro regime cardiovascolare presso la palestra. Corsa, ciclismo o sport simili che non coinvolgono la parte superiore del corpo sono sicuro di continuare. Evitare sport di racchetta e ultimate frisbee se si utilizzano questi come un allenamento cardio regolare, in quanto entrambi possono affaticare in eccesso i tendini del gomito. Il tapis roulant e macchine ellittiche sono grandi opzioni che non saranno lo stress il gomito.

Utilizzare bilancieri e macchine

Bilancieri e macchine sono meglio a ridurre il movimento in eccesso di manubri. Manubri richiedono più muscoli di sostegno e stabilizzazione, che può mettere Annulla deformazione sui tendini del gomito. Provare a sostituire gli esercizi con manubri con loro bilanciere ed esercitare controparti macchina. Questi si riducono le possibilità di ulteriori gravi lesioni al gomito.

Ridurre il peso e aumentare le ripetizioni

Grandi quantità di peso il vostro vicino massimo di sollevamento può sacrificare la forma. Mantenere la forma perfetta è cruciale per non aggravare il gomito del tennista. Invece di sollevare grandi pesi con poche ripetizioni, sollevare pesi più piccoli e aumentare il vostro Reps non solo questa migliora la resistenza muscolare, ma anche di ridurre la probabilità di infortunio al gomito ulteriormente.

Ghiaccio e antinfiammatori

Ghiaccio sempre il sito della ferita dopo l'allenamento. Ciò consentirà di ridurre l'infiammazione e il dolore nel gomito, promuovere la guarigione. Inoltre, prendere in considerazione farmaci antinfiammatori quali ibuprofene in piccole dosi prima e dopo il lavoro, per mantenere l'irritazione del tendine infiammato già al minimo.