Farmaci per la depressione per gli anziani

June 4

Farmaci per la depressione per gli anziani

Il National Institute of Mental Health report depressione come una delle malattie comunemente associate con il suicidio in adulti più anziani (Vedi riferimento 1). Purtroppo, la maggior parte la depressione negli anziani va non riconosciuta e non trattata. Adulti più anziani possono avvertire i periodi di tristezza a causa dei cambiamenti nella loro salute e la struttura sociale, ma la depressione persistente non è una parte normale di invecchiamento. Un medico può prescrivere un farmaco antidepressivo per curare la depressione negli anziani.

Segni di depressione negli anziani

Un adulto più anziano depresso potrebbe presentare problemi di memoria, confusione, perdita di appetito, insonnia, irritabilità e deliri. Altri segni sono reclami vaghi, spostando in modo lento, alla ricerca di aiuto e un comportamento esigente, dice Alleanza nazionale sulla malattia mentale, o NAMI. Un esame fisico completo con esami del sangue e una storia di farmaco può escludere una malattia medica o un farmaco come la causa della depressione.

Classi di farmaci per trattare la depressione negli anziani

Quattro classi di farmaci possono efficacemente curare la depressione negli anziani: inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, o SSRI, norepinefrina e inibitori della ricaptazione della serotonina o NSRIs, antidepressivi triciclici e inibitori delle monoaminossidasi o IMAO. Gli SSRI sono diventati la prima linea di terapia farmacologica per la depressione negli anziani a causa della loro efficacia e meno effetti collaterali, ma in caso di un SSRI, un farmaco da un'altra classe potrebbe rivelarsi utile.

Selective Serotonin Reuptake Inibitori SSRI e NSRI serotonina e inibitori della ricaptazione della noradrenalina

SSRI blocca il riassorbimento di serotonina dalle cellule nervose nel cervello. La Mayo Clinic dice che questo provoca un aumento della quantità di serotonina disponibile per inviare impulsi nervosi per migliorare l'umore. I farmaci SSRI approvati dalla FDA, o Food and Drug Administration, includono Celexa, o citalopram, Lexapro, escitalopram, Paxil, o paroxetine, Zoloft, o sertralina e Prozac o fluoxetine. I SNRI lavorano come gli SSRI, ma aumentano i livelli di serotonina e di noradrenalina per elevare l'umore. SNRI approvati dalla FDA includono Cymbalta o duloxetina, Effexor, venlafaxina e Pristiq o desvenlafaxine.

Gli antidepressivi triciclici e inibitori delle monoamino ossidasi

Antidepressivi triciclici generalmente non sono utilizzati per trattare la depressione negli anziani perché possono causare problemi di memoria, confusione e allucinazioni, secondo la Mayo Clinic. Tuttavia, quando uno SSRI non funziona, bassi dosaggi di amitriptilina di notte possono contribuire a trattare la depressione e l'insonnia negli anziani. A causa loro gravi effetti collaterali e interazione con alimenti contenenti tiramina, l'uso di un inibitore della monoamino ossidasi è riservato per la depressione trattamento-resistente.

Inappropriato antidepressivi per uso negli anziani

Antidepressivi ritenuti inappropriati per l'uso negli anziani, perché il rischio di effetti collaterali supera i benefici includono amitriptilina, doxepina, fluoxetine e imipramina, secondo un articolo del "Journal of American Medical Association".

Trattamenti alternativi della depressione negli anziani

ECT, o terapia elettroconvulsiva, invia un piccolo shock al cervello, inducendo un grippaggio e causando aumentato flusso sanguigno e il rilascio di sostanze chimiche nel cervello, con conseguente sentimenti di felicità e tranquillità.

La FDA ha anche approvato l'uso di stimolazione magnetica transcranica, o TMS, per anziani moderatamente depressi che non riescono a rispondere al farmaco. Stimolazione magnetica transcranica utilizza campi magnetici introdotti da una bobina elettromagnetica per stimolare le cellule nervose nel cervello e migliorare l'umore, secondo la Mayo Clinic.