Sicurezza dei betabloccanti

October 11

Sicurezza dei betabloccanti

Gli antagonisti beta adrenergici, comunemente chiamati beta-bloccanti, sono una classe di farmaci usati per trattare la pressione alta e altre condizioni cardiovascolari. L'uso di questi farmaci è in espansione, e può anche essere prescritto per ipertiroidismo, ansia, glaucoma e altre condizioni. Un sovradosaggio di beta-bloccanti può produrre gravi sintomi cardiaci e respiratori.

Meccanismo di azione

Epinefrina, o adrenalina e noradrenalina sono ormoni che trasmettono segnali tra le cellule nervose. Beta-bloccanti inibiscono l'azione di questi neurotrasmettitori facendo concorrenza ai recettori nel corpo, riducendo i loro effetti. Ci sono diversi tipi di beta-recettori, e diversi farmaci interagiscono con recettori diversi. Bloccando i recettori beta1 riduce la pressione sanguigna, frequenza cardiaca e la forza di contrazione del cuore. Beta2 recettori bloccando previene il rilassamento del muscolo liscio nei sistemi respiratori, digerente e urogenitali. I betabloccanti non selettivi, come il propranololo (Inderal), interessano tutti questi sistemi. Beta1-bloccanti, come atenololo (Tenormin) e metoprololo (Lopressor., Toprol), hanno un effetto più limitato.

Sintomi di tossicità

Sovradosaggio con beta-bloccanti porta a sintomi cardiaci gravi, tra cui pericolosamente lento interruzioni del ritmo cardiaco che, combinato con un calo della pressione sanguigna e frequenza cardiaca, può portare a shock. Può anche portare a convulsioni e coma. Alcune persone possono provare spasmi delle vie respiratorie che interferiscano con la respirazione. Questo è più probabile nelle persone con malattie dei bronchi, come l'asma. Maggior parte dei casi di tossicità nei bambini derivare da assunzione di farmaci di un adulto. La maggior parte delle tossicità negli adulti è a causa di un'overdose intenzionale o accidentale del farmaco prescritto.

Statistiche di tossicità

La relazione annuale 2011 del sistema della American Association dei centri antiveleni nazionale veleno dati segnalati 10.485 esposizioni singole ai beta-bloccanti. I bambini di età inferiore ai 13 hanno rappresentato quasi il 40 per cento di quei casi. Di tutti i casi, 1.293 erano dosi eccessive intenzionali. Poco meno 40 per cento dei pazienti esposti ha cercato il trattamento, con effetti di moderata o gravi in quasi 900 casi. Nove decessi sono stati riportati da beta bloccanti avvelenamento nel 2011.

Sicurezza e avvertenze

Tolleranza dei betabloccanti correttamente prescritto è buono, con il 5 per cento o meno pazienti vivendo pericolosamente bassa pressione sanguigna o frequenza cardiaca lenta, secondo una revisione 2009 "European Heart Journal." I betabloccanti non selettivi non dovrebbero essere utilizzati da persone con asma o altre malattie polmonari. Non interrompere l'assunzione di beta-bloccanti senza la Guida di un operatore sanitario, come fermarli bruscamente può portare ad attacchi di cuore o altri problemi cardiaci gravi. Sarà necessario diminuire lentamente queste droghe. Tenere lontano dai bambini, i betabloccanti a meno che essi sono stati prescritti loro.