Come reagiscono vitamina K & aspirina a vicenda?

June 14

Aspirina, chiamato anche acido acetilsalicilico, ha un numero di potenziali effetti terapeutici. Il farmaco può gestire l'infiammazione, aiuta a controllare il dolore, e ha anche implicazioni nella gestione di alcuni tipi di malattie cardiovascolari. L'aspirina ha un effetto sul flusso sanguigno e può interagire con altri composti quello coagulazione di anima di controllo, tra cui la vitamina k.

Funzione della vitamina K

Una delle funzioni principali della vitamina K è per controllare lo spessore del sangue e consentire in caso di infortunio di coagulazione del sangue. La vitamina K può attivare un numero di proteine coinvolte in un percorso di comunicazione cellulare chiamato una cascata di coagulazione. Questa cascata promuove l'aggregazione delle cellule del sangue, chiamate piastrine, per causare la formazione di un coagulo di sangue. Troppo poca vitamina K può impedire il vostro corpo risponde correttamente alla ferita, aumentando il rischio di lividi e altre emorragie interne. Vitamina K interagisce anche con i prodotti farmaceutici che hanno un effetto sulla coagulazione del sangue, come warfarin e aspirina.

Effetto di Aspirin sul sangue

Alcuni individui che soffrono di disturbi della coagulazione e affrontano un rischio aumentato di pericolosi coaguli di sangue prendono l'aspirina per contribuire a controllare il loro spessore di sangue. L'aspirina ha l'effetto opposto della vitamina K e aiuta a prevenire l'attivazione impropria della cascata della coagulazione. A seconda della gravità del disturbo della coagulazione, i pazienti potrebbero prendere l'aspirina da sola o in combinazione con altri farmaci anti-coagulanti.

Considerazioni per l'assunzione di vitamina K e aspirina

L'aspirina e la vitamina K può funzionare in combinazione per aiutare a mantenere il tuo sangue a un adeguato spessore in alcuni, ma non tutti, i casi. Un giusto equilibrio di aspirina e vitamina K permette al corpo di rispondere correttamente a un danno, evitando anche la formazione di coaguli spontanea. Un cambiamento nel dosaggio della vitamina K o supplementi di aspirina può interferire con questo equilibrio, favorendo la formazione di coaguli o di sanguinamento. Se si prende l'aspirina, informi il medico che gli integratori di vitamina si prende e informare il vostro medico di eventuali modifiche al vostro regime di supplemento.

Pericoli di antagonisti della vitamina K e aspirina

In alcuni casi, farmaci che influenzano l'attività della vitamina K all'interno del vostro corpo possono portare a complicazioni se si assumono aspirina. Uno studio pubblicato nel maggio 2009 nella "Gazzetta di trombosi e trombolisi" indica che antagonisti della vitamina K - droghe che riducono l'attività della vitamina K nel vostro corpo..--non offrono ulteriori vantaggi rispetto alla terapia di aspirin da solo nella maggior parte dei casi e potrebbero portare a reazioni avverse. Se già prendete farmaci per controllare l'attività della vitamina K nel vostro corpo, consultare sempre un medico prima di assumere aspirina.