Effetti collaterali di ortica radice

March 5

Effetti collaterali di ortica radice

Radice di ortica, che è derivata dalla pianta di ortica, ha molte applicazioni come trattamento medico alternativo. Oggi, l'uso principale di radice di ortica è per trattare l'iperplasia prostatica benigna o ingrossamento della prostata, secondo il centro medico dell'Università del Maryland. Studi hanno dimostrato che l'erba può essere efficace nel ridurre i sintomi urinari associati con la condizione. Pochi studi sono stati condotti sugli effetti collaterali di radice di ortica. Tuttavia, in Germania, dove l'erba è ampiamente usato, sono stati segnalati effetti avversi significativi, secondo la New York University Langone Medical Center.

Effetti collaterali gastrointestinali

Un piccolo numero di utenti di radice di ortica potrebbe verificarsi lieve afflizione gastrointestinale, come nausea o dolore allo stomaco o sconvolto, secondo il centro medico dell'Università del Maryland.

Reazioni cutanee

Quando utilizzato per via topica, la radice dell'ortica può causare un'eruzione cutanea, in genere a causa di un'allergia o ipersensibilità all'impianto, secondo il sistema di salute di Università del Michigan. Preparazioni topiche di radice di ortica non devono mai essere applicati alla pelle rotta, e la stessa pianta dovrebbe essere maneggiata con cura per evitare reazioni cutanee.

Ciclo mestruale

È possibile che la radice dell'ortica possa interferire con il ciclo mestruale di una donna. In alcuni casi, ciò può contribuire ad un aborto spontaneo, secondo il centro medico dell'Università del Maryland. Per questo motivo, radice di ortica non è raccomandata per l'uso dalle donne che sono incinte.

Altre preoccupazioni

Anche se non esistono studi rivelano conclusive e non significativi problemi segnalati, radice di ortica possibilmente potrebbe interferire con l'efficacia di alcuni farmaci, secondo la New York University Langone Medical Center. Queste preoccupazioni, che sono strettamente teoriche, centro di farmaci per il diabete e l'ipertensione, così come sedativi e farmaci anti-infiammatori.