Di Medulloblastoma

August 20

Il medulloblastoma è un tipo di tumore al cervello in cui il tumore si trova nel cervelletto, un'importante struttura situata alla base del cervello. Secondo ospedale Boston dei bambini, il medulloblastoma è il tumore maligno più comune del sistema nervoso centrale (SNC) in bambini e rappresenta circa il 15-20 per cento di tutti i tumori pediatrici di CNS.

Sintomi

Il cervelletto funziona principalmente in equilibrio e controllo funzione motoria complessa, ad esempio di discorso, e danno a questa struttura da un tumore può portare a molti problemi. I primi segni di medullablastoma includono sintomi simil-influenzali come letargia, febbre e perdita di appetito. Cervelletto danno conduce ad uno squilibrio e perdita di coordinazione, vertigini e visione doppia. A seconda della posizione e la dimensione del tumore, ostruzione del liquido cerebrospinale (CSF), un fluido circolante nel cervello, può portare alla idrocefalia. L'idrocefalo è aumento della pressione nel cervello che scatena mal di testa, vomito, nausea e stanchezza, soprattutto al momento del risveglio al mattino.

Cause

La causa esatta della medullablastoma è sconosciuta, anche se si sospetta che potrebbe essere causato gene e cambiamenti cromosomici che si verificano durante lo sviluppo fetale o dopo la nascita. L'esposizione a tossine ambientali o virus è anche sotto inchiesta come la causa di medullablastoma. La maggior parte dei casi si verifica in bambini sotto l'età di quindici anni e è più comune nei bambini di età 5:55. Medullablastoma non sembra funzionare in famiglie ed è più comune nei maschi che nelle femmine.

Diagnosi

Il primo passo nella diagnosi di medullablastoma è una valutazione completa di storia medica e sintomo insieme con l'amministrazione di un esame neurologico. Un'esplorazione di MRI (risonanza magnetica) è amministrata generalmente per fornire un'immagine più dettagliata del tumore. Conferma di medullablastoma è da analisi al microscopio di una piccola sezione del tumore attraverso una biopsia, che generalmente viene rimosso durante il trattamento chirurgico.

Trattamento

Trattamento di medullablastoma dipende dalla dimensione e la posizione del tumore, nonché la condizione fisica del paziente. I tre approcci di trattamento principale per medullablastoma includono un shunt ventriculoperitoneal (VP), la chirurgia e la radiazione e la chemioterapia. Smistamento di VP prevede il posizionamento di un tubo nella testa per drenare il fluido cerebrospinale in eccesso ed è generalmente riservato per gli individui con i sintomi severi che sono in attesa di intervento chirurgico per la rimozione del tumore. Con la chirurgia, l'obiettivo è per la rimozione completa del tumore senza compromettere la funzione del cervello. Radiazione e la chemioterapia comporta l'uso di radiazioni ad alta energia e sostanze chimiche per distruggere le cellule del tumore, rispettivamente ed è può essere somministrato in combinazione con la chirurgia.

Prognosi

Postoperatorio, i medici usano una scala di valutazione di ricorrenza del tumore a mettere gli individui in uno dei tre gruppi--infante, rischio standard o alto rischio..--per valutare il grado di rimozione del tumore. Tutti gli individui sotto l'età di tre anni vengono inseriti nel gruppo infantile. Gli individui di rischio standard non mostrano nessuna prova del tumore di fuori del cervelletto con rimozione chirurgica completa. Soggetti ad alto rischio presentano segni di rimozione incompleta del tumore o segni che il tumore si è diffuso altrove nel sistema nervoso centrale (SNC). Queste valutazioni forniscono una base per i tassi di sopravvivenza a 5 anni. Il tasso di sopravvivenza a 5 anni per i bambini nel gruppo di rischio standard è 70-80 per cento e 60 a 65 per cento per gli individui ad alto rischio. La prognosi per gli infanti con medullablastoma non è buona, con un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 30-50 per cento, secondo il registro di tumore del cervello centrale degli Stati Uniti. Il tasso di sopravvivenza a 5 anni per adulti con medullablastoma è 65-70 per cento dopo la diagnosi.