Quali sono le cause crampi dopo gli allenamenti?

December 17

Quali sono le cause crampi dopo gli allenamenti?

Crampi muscolari sono un avvenimento comune in atleti esperti e inesperti. L'esatto meccanismo che attiva un crampo non è chiaro, ma diverse condizioni hanno fatto notare come probabili colpevoli, tra cui disidratazione, affaticamento del muscolo e squilibrio dell'elettrolito. Lavorando in un ambiente caldo e non riscaldare o stretching prima di esercizio può anche contribuire a crampi post-allenamento. Se i crampi persistono nonostante prendendo misure precauzionali, consultare un medico per escludere una condizione medica.

Crampi

Un crampo è il risultato del suo muscolo contraenti forzatamente e involontariamente senza rilassante. Un lieve crampo di solito durerà per pochi secondi, mentre un crampo più grave può durare per minuti o ore e spesso è doloroso. Gravi crampi possono causare il muscolo a contrarsi con tanta forza e forme un nodo o un nodulo sotto la pelle. La parte superiore delle gambe e polpacci contengono i muscoli più frequentemente afflitti con crampi, ma è possibile ottenere un crampo in qualsiasi muscolo del corpo.

Affaticamento

Se siete fuori forma o o allenamento quando si è stanchi, i muscoli sono suscettibili alla fatica facilmente. Affaticamento muscolare altera attività riflessa neurale spinale, che può portare a crampi. Se sforzarsi troppo, i muscoli ottenere impoveriti di ossigeno, che provoca una build up dei rifiuti. I prodotti di scarto, principalmente l'acido lattico, può causare il muscolo a spasmo. Come sottolinea l'American Academy of Orthopaedic Surgeons, una volta che inizia la contrazione, il midollo spinale mette fuori i segnali per il muscolo a mantenere contraenti. Inoltre, se non scaldare o allungare i muscoli, essi non possono contrarre come senza intoppi e con la forza, che porta a crampi.

Disidratazione ed elettroliti

Se si lavora in un ambiente caldo e sudare parecchio, perderai un sacco di fluidi. La perdita di liquidi può contribuire a crampi, principalmente perchè hai uno squilibrio degli elettroliti nel vostro corpo. Elettroliti, soprattutto potassio, calcio, sodio e magnesio, sono minerali che conducono correnti elettriche e contribuiscono alla contrazione muscolare. Se sono fuori equilibrio o vi manca una quantità sufficiente nel vostro corpo, possono provocare crampi. Non ricevendo abbastanza elettroliti nella vostra dieta può portare a risultati simili.

Prevenzione

Per prevenire i crampi post-allenamento, bere acqua durante, prima e dopo l'allenamento. Bere molta acqua durante il giorno pure. Chiara delle urine è un segno di una corretta idratazione, così se le urine sono scure o colorate, è necessario bere più acqua. Se stai sudando copiosamente durante un allenamento, idrato di bere una bevanda con elettroliti. Ottenere l'abbondanza di resto e non spingere oltre i tuoi limiti. Se i muscoli si stancano durante un allenamento, fermarsi e riposare fino a quando i muscoli di recuperare. Evitare di lavorare fuori se le temperature calde e se si inizia a surriscaldarsi durante un allenamento, fermarsi e trovare un luogo fresco per riposare. Bere molta acqua mentre si sta riposando e non iniziare l'allenamento nuovamente fino a quando il tuo corpo si raffredda. Mangiare molta frutta e verdura ad alto contenuto minerale e prendere un multivitaminico per garantire che stai ricevendo abbastanza elettroliti nel vostro sistema. Se prendendo misure precauzionali non si ferma il tuo crampi che si verificano, consultare un medico.

Trattamento

Quando ti senti crampi post-allenamento arrivando, interrompere qualsiasi attività si sono impegnati in e allungare il muscolo interessato. Mantenendolo allungato, strofinare e massaggiare il muscolo fino a quando scompare il crampo. Se il muscolo è stretto, e si consiglia di utilizzare impacchi freddi se il muscolo è dolorante o teneri, crampi persistenti possono essere trattati con calore. Bere acqua o una bevanda per sportivi migliorato con gli elettroliti per l'idratazione. Se i crampi sono gravi o non rispondono agli auto-trattamento, consultare un medico.