Fare i probiotici aiuto fibromialgia?

April 6

Fare i probiotici aiuto fibromialgia?

La fibromialgia è una condizione con nessuna causa nota e nessuna cura conosciuta. La Mayo Clinic definisce la fibromialgia come "una condizione cronica caratterizzata da dolore diffuso in vostri muscoli, legamenti e tendini, così come affaticamento e offerta più punti-- posti sul tuo corpo dove la leggera pressione provoca dolore."

La maggior parte delle persone con fibromialgia soffrono anche di sindrome di intestino intestinale, un'altra condizione senza causa nota o cura. I probiotici possono contribuire ad alleviare i sintomi di IBS.

Fibromialgia

Circa il 2 per cento delle persone in America sono diagnosticati con la fibromialgia a partire dal 2010. È una condizione che colpisce principalmente le donne. A volte si presenta dopo il trauma fisico o emotivo, ma la maggior parte del tempo che non c'è nessun evento scatenante apparente.

Le persone che hanno la fibromialgia sono anche più probabile di soffrire di disturbi del sonno, stanchezza cronica, depressione, mal di testa, IBS, lupus, artrite e disturbi post-traumatici.

Recenti teorie circa la causa o le cause della fibromialgia messa a fuoco sul concetto di sensibilizzazione centrale del sistema nervoso, che possono abbassare la soglia del dolore per chi soffre di fibromialgia, aumentando la loro sensibilità ai segnali di dolore.

Trattamenti per la fibromialgia

La gamma di trattamenti per la fibromialgia comprendono farmaci per il dolore e la depressione. Farmaci per l'epilessia, come neurontin, aiutano alcuni pazienti. Terapia fisica e l'esercizio fisico è possibile alleviare i sintomi per molti pazienti. La consulenza è importante, troppo, dal momento che la fibromialgia è una condizione di difficile vivere con.

Secondo il National Fibromyalgia Association, l'eliminazione di zucchero, caffeina, alcol, cibi fritti, carne rossa e alimenti trasformati possono aiutare. Alcuni medici prescrivono vitamina per via endovenosa e trattamenti per il completamento del minerale.

Probiotici

Secondo Katherine Zerensky, nutrizionista presso la Mayo Clinic, probiotici, i batteri "buoni" nell'intestino, può aiutare con la digestione e proteggono dalle proprietà distruttive di batteri "cattivi". I probiotici possono essere assunto sotto forma di integratore o raggiunto da alimenti come yogurt, miso e alcune bevande di soia o succo di frutta. Look per etichette con formulazione come "culture vivere e attive".

I probiotici può aiuto trattare condizioni come infezioni intestinali diarrea, IBS e può anche prevenire o ridurre la gravità di raffreddori e influenza. I probiotici possono aiutare chi ha recentemente assunto antibiotici, dato che gli antibiotici striscia l'intestino di batteri, compresi i batteri buoni.

IBS

Sindrome dell'intestino intestinale è una malattia cronica o a lungo termine di funzionamento gastrointestinale. I sintomi includono diarrea, mal di stomaco, gonfiore e gas. Anche se non ha causa conosciuta, i ricercatori teorizzano che IBS potrebbe derivare da un eccesso di batteri "cattivi" nel piccolo intestino, forse causato da malassorbimento del cibo.

I probiotici possono migliorare l'equilibrio della microflora nel piccolo intestino e così aiutare con i sintomi di IBS.

Probiotici e fibromialgia

I probiotici sono spesso uno strumento utile per alleviare i sintomi IBS che affliggono la maggior parte dei pazienti con fibromialgia. Come il National Fibromyalgia Association afferma, "glutamina più probiotici sono anche tra i supplementi spesso utilizzati per la fibromialgia. Questi sono destinati a promuovere un ambiente ottimale per l'assorbimento delle sostanze nutritive e si basano sulla teoria che i sintomi della fibromialgia potrebbero essere causati da malassorbimento intestinale dei nutrienti".