Vitamine per le donne vegetariane

January 15

Panoramica

In una vita perfettamente pianificata con pasti perfettamente pianificati, è possibile soddisfare tutte le esigenze nutrizionali con una dieta vegetariana. Poche donne sono in grado di raggiungere quella perfezione dietetica, tuttavia, e le probabilità sono che la donna media vegetariano delude l'assunzione giornaliera raccomandata su alcune sostanze nutrienti. Questo può avere effetti negativi sulla salute, specialmente se siete in gravidanza o allattamento. Aggiungere vitamine alla vostra routine quotidiana per evitare carenze nutrizionali.

Vitamina B-12

Uno della più comuni carenze vitaminiche in donne vegetariane è vitamina B-12, secondo il National istituti di salute ufficio di integratori alimentari. Ecco perché questa sostanza nutriente è principalmente disponibile attraverso prodotti di origine animale. Secondo l'Harvard Medical School, il vegetariano medio consuma circa la metà del loro fabbisogno giornaliero di B-12. Le carenze di questa sostanza nutriente vitale possono causare anemia, disfunzioni cognitive, demenza e danno neurologico, che in presenza di deficit prolungato non può essere reversibile.

Vitamina B-2

Ricerca citata un articolo dalla US National Library of Medicine ha trovato che i vegetariani sono una "vulnerabile" per la mancanza di B-2. Vitamina B-2, chiamato anche riboflavina, è fondamentale per i processi che supportano la funzione delle cellule e promuovono la produzione di energia nei vostri tessuti. Carenze di vitamina B-2 possono avere una vasta gamma di effetti, tra cui globuli rossi basso, una varietà di disturbi della pelle, piaghe alla bocca, dolore e gonfiore della gola. Un'adeguata assunzione giornaliera di B-2 è particolarmente importante per le donne vegetariane che sono incinte o che allattano, poiché richiedono una quantità maggiore.

Vitamina D

Vitamina D è trovato principalmente in prodotti di origine animale e alimenti specificamente arricchiti con questa sostanza nutriente. Può essere ottenuto anche da esposizione al sole. Le donne vegetariane possono soffrire di una carenza, soprattutto se essi tendono ad essere chiuso durante le ore diurne, secondo l'US National Library of Medicine. Secondo Linus Pauling Institute di Oregon State University, l'importanza della vitamina D va ben oltre le ossa sane. Le carenze possono provocare rachitismo e altri disturbi delle ossa, hanno un impatto negativo sul sistema immunitario e causare difficoltà ormonali. Il Food and Nutrition Board dell'Istituto di medicina è previsto di rivedere presto la quantità giornaliera suggerita verso l'alto, seguendo le raccomandazioni di numerose associazioni mediche nazionali, compreso l'Accademia americana di pediatria.