È l'acetato di etile decaffeinato caffè sicuro durante la gravidanza?

June 26

È l'acetato di etile decaffeinato caffè sicuro durante la gravidanza?

Molte donne incinte preoccuparsi della sicurezza di caffeina e passare al decaffeinato. Ma poi imparano che una sostanza chimica chiamata acetato di etile è stata utilizzata per rimuovere la caffeina e mi chiedo se è sicuro durante la gravidanza. Mentre le informazioni disponibili indicano che va bene godere di una moderata quantità di caffè decaffeinato durante la gravidanza, il modo migliore per essere sicuri è sicuro per voi è di parlare con il vostro medico.

Acetato di etile

Acetato di etile è un liquido incolore che ha un odore fruttato ed è responsabile dell'odore di frutta, come pere e banane. Oltre ad essere un solvente che decaffeinates caffè, acetato di etile viene utilizzato per insaporire i cibi, e viene aggiunto a vernici, Colle, rimozione dello smalto, inchiostri da stampa e profumi. L'esposizione ai vapori di acetato di etile può fastidio agli occhi e si può irritare la pelle, ma non è conosciuto per causare una risposta allergica. Potenzialmente gravi problemi di salute si verificano a concentrazioni molto elevate della sostanza chimica che superano quelle utilizzate commercialmente.

Caffè decaffeinato

Caffè è decaffeinato con acetato di etile immergendo prima i chicchi di caffè verdi in acqua, che ammorbidisce i fagioli e dissolve la caffeina. L'acqua ora detiene tutta la caffeina, così acetato di etile è aggiunto all'acqua e la caffeina si lega alla sostanza chimica. Quando l'acqua viene riscaldata, l'acetato di etile fuma fuori, prendendo la caffeina con esso. Poi i fagioli vengono rimesse in acqua e si riassorbono oli umidità e caffè. Questo processo è chiamato decaffeinizzazione indiretto perché i fagioli non vengono a contatto con l'acetato di etile. Il prodotto finale viene spesso etichettato come "naturalmente decaffeinato." Chicchi di caffè decaffeinati deve contenere meno di 0,1% di caffeina, secondo l'organizzazione internazionale del caffè.

Caffè durante la gravidanza

La caffeina è uno stimolante del sistema nervoso centrale ben noto che è sicuro per la maggior parte delle persone, purché non hanno più di 300 milligrammi al giorno, secondo l'Università dell'Illinois. L'American College of Obstetricians and Gynecologists raccomanda un consumo moderato di non più di 200 milligrammi al giorno per le donne incinte. Un 8-once tazza di caffè decaffeinato contiene da 9 a 12 milligrammi, secondo MayoClinic.com.

Uno studio pubblicato nel numero di dicembre 2011 di European Journal of Obstetrics, Gynecology e biologia riproduttiva ha concluso che l'assunzione di caffeina di non più di 300 milligrammi al giorno non ha influenzato la gravidanza o la condizione del neonato. Nel numero di giugno 2010 del giornale americano di nutrizione clinica, i ricercatori hanno concluso che consumando 540 milligrammi o più di caffeina quotidiana alterato il peso e la lunghezza dei neonati.

Considerazioni di sicurezza

L'effetto di caffeina durante la gravidanza continua ad essere studiato, ma non ci sono eventuali studi che valutano l'effetto del caffè è decaffeinato utilizzando acetato di etile. In aprile 2011, l'US Food and Drug Administration o FDA, determinato che quello acetato di etile può essere tranquillamente utilizzato come additivo alimentare. Tuttavia, la FDA anche prove di prodotti farmaceutici per il loro uso sicuro durante la gravidanza e categorizza acetato di etile come gruppo C. Ciò significa che gli studi hanno indicato un effetto avverso negli animali, ma ricerca non è stata completata con le persone.