Sulle prime fasi della gravidanza & infezioni della vescica

February 17

Sulle prime fasi della gravidanza & infezioni della vescica

Infezioni della vescica o cistite sono il tipo più comune di infezione delle vie urinarie o UTI e colpiscono tra il 2 e il 7 per cento di tutte le donne incinte. Medici iniziano lo screening per un UTI presso il primissimo esame prenatale durante la gravidanza iniziale. Per mantenere la salute prenatale, è importante per le donne incinte di prendere misure proattive per ridurre la probabilità di sviluppare un'infezione della vescica e di riconoscere i sintomi per poter chiamare un medico quando necessario.

Cause

I batteri sono dietro tutte le UTIs. Più specificamente, gli account di Escherichia coli per 80-90 per cento delle infezioni e un assortimento di altri batteri sono responsabili per il resto. Durante la gravidanza, l'utero in crescita è più probabile bloccare il drenaggio di urina dalla vescica, aumentando la probabilità di infezione.

Sintomi

Mentre alcune donne non si sentono alcun sintomo fino a quando un'infezione della vescica è progredita a un'infezione del rene, i sintomi di infezione della vescica classico
includono una sensazione di bruciore durante la minzione e frequenti ma piccole quantità di urina accompagnata da dolore o fastidio. Alcune donne possono notare loro urina contiene sangue, torbido e/o ha un odore forte. Ulteriori segni possono includere dolore durante i rapporti, crampi o dolore nel basso addome. Segni che si è diffusa un'infezione della vescica ai reni possono includere dolore alla schiena, brividi, febbre, nausea e vomito.

Test

Lo screening per UTI durante la gravidanza iniziale è spesso eseguito durante la prima visita prenatale. Durante questa visita, una donna incinta deve utilizzare un metodo "pulito cattura" per raccogliere un campione di urina corretto. Utilizzando una salviettina detergente fornita dalla pratica, una donna deve delicatamente pulire la vulva, urinare una piccola quantità nella toilette e catturare il resto in una tazza di campione. Tecnici di laboratorio quindi metterà alla prova per tracce di batteri nelle urine.

Trattamento

Di solito i medici prescrivono un ciclo di antibiotici che possono variare in lunghezza da tre a sette giorni. I medici possono anche prescrivere il farmaco phenazopyridine, conosciuta con il nome di marca Pyridium, per intorpidire la vescica e per alleviare il disagio mentre gli antibiotici trattano i batteri. Le donne incinte dovrebbero chiamare un medico se durante il trattamento che sperimentano febbre superiore a 100,5 gradi, dolori nella parte posteriore, addome inferiore o laterale o nausea e vomito. Se la sensazione di bruciore non accenna a diminuire dopo tre giorni di antibiotici, o se le contrazioni compaiono durante questo tempo, è importante consultare un medico.

Fattori di rischio

Le donne sono al rischio aumentato per lo sviluppo di tutti i tipi di UTIs tra le settimane 6 e 24 della gravidanza. Tuttavia, se un medico non trova i batteri nelle urine durante la prima visita, è improbabile che un'infezione si svilupperà più tardi a meno che una donna ha altri fattori di rischio. Fattori di rischio possono includere una storia di UTIs o essere un portatore di anemia falciforme.

Complicazioni

Infezioni delle vie urinarie non trattata possono portare a infezioni renali, che a sua volta possono causare contrazioni uterine e potenziale travaglio precoce. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi i medici sono in grado di diagnosticare e trattare le infezioni della vescica, prima che raggiungano il punto dove possono danneggiare il bambino.

Prevenzione

Le donne incinte possono prendere diverse misure per ridurre la probabilità di un'infezione della vescica o qualsiasi altro tipo di UTI. Le donne incinte dovrebbero bere molti liquidi, inclusi acqua e succo di mirtillo rosso non zuccherato. Inoltre, la donna dovrebbe prendere misure per eliminare cibi raffinati, succhi di frutta e bevande con alcool e zucchero. Le donne dovrebbero essere sicuri di urinare, non appena l'impulso colpisce, così come prima e dopo il rapporto sessuale. Dopo la minzione, è importante asciugare da davanti a dietro al fine di pulire la zona genitale. Mantenere asciutta l'area genitale ed esente da batteri indossando collant e biancheria intima di cotone pulito-cavallo e indossando pantaloni che sono sciolti in mezzo alle gambe. Le donne dovrebbero saltare utilizzando saponi forti, douches e igiene spray vicino o intorno alla zona vaginale ed evitare si impregna di vasca da bagno più di una mezz'ora due volte a settimana.