Qual è la differenza tra Tae Kwon Do, Karate e Judo?

September 27

Qual è la differenza tra Tae Kwon Do, Karate e Judo?

Mentre judo, karate e tae kwon fa (o taekwondo) è tutte le arti marziali, essi differiscono in modo significativo molti, a partire con le loro origini più disparate in Giappone, Cina e Corea, rispettivamente. Le tre arti marziali differiscono anche in loro obiettivi, tecniche e i rischi associati.

Origini

La storia di arti marziali risalente al 50 A.C. in Corea con l'emersione di taek kyon, il predecessore di taekwondo. Taekwondo odierno contiene influenze dal karate del Giappone, a causa della colonizzazione giapponese della Corea intorno al periodo della guerra mondiale I. Karate è anche considerato un'invenzione giapponese, anche se si è sviluppato sull'isola di Okinawa da tecniche di arti marziali cinesi nel XVII secolo. Karate non è stato introdotto in Giappone continentale fino al XX secolo, dove il judo aveva già solida base come arte marziale nazionale prominente, avendo sviluppato molto prima dal ju-jitsu simile ma più combattivo.

Etimologia

Taekwondo è spesso tradotto come "la via della mano e del piede," tae significato "salto," "calcio" o "strike o bloccare con il piede," kwon "pugno di significato" o "di sciopero o bloccare con le mani" e do significa "l'arte" o "la via". Karate è stato originariamente chiamato Tou Te, con te significato "mano" e tou significato "Cinese". Quando il karate è stato portato sopra da Okinawa al Giappone il tou di parola è stato cambiato a kara, che significa "vuoto" o "aprire", però può anche significare "Sub" o "cielo." Judo è solitamente tradotto in "il modo più dolce," ju significato "morbidezza" o "dolcezza."

Tecniche

Tecniche di Taekwondo si concentrano principalmente su calci manovre, con le braccia più utilizzate per il blocco che colpisce, mentre incorpora karate calci e colpisce le manovre più equamente, utilizzando sia il corpo superiore e inferiore per scopi sia difensivi che offensivi. Judo si concentra principalmente sulle manovre difensive, che utilizzano ravvicinata prese e tecniche per spingere o tirare un avversario fuori bilancio e riportarlo a terra in una stiva sottomessa. Nel taekwondo e karate, avversari tentano di tenersi reciprocamente a distanze di mid-range per fornire più energia e slancio ai loro colpi.

Rischi

Secondo uno studio pubblicato in "Scienza medica sport" nel 2005, le attività di arti marziali in cui si è verificata la più alta incidenza di lesioni pediatriche in ragazzi e ragazze, come pure i tipi di lesioni e regioni del corpo sostenere quelle ferite, erano tutte unici per specifici arti marziali. I partecipanti erano più probabili sostenere un infortunio nel taekwondo dall'esecuzione di un calcio circolare, nel karate da consegnare un pugno e nel judo da essere gettati o l'esecuzione di un calcio. Nel taekwondo lesioni più tipicamente sono state sostenute alle estremità più basse mentre nel judo arti superiori con più ferite. Nel karate le lesioni più frequenti erano alla testa e al viso, il più comune è sangue dal naso, mentre i partecipanti judo e taekwondo erano più inclini a distorsioni.