Sono emicranie un sintomo di un ictus?

October 13

Sono emicranie un sintomo di un ictus?

Le emicranie sono una fonte di dolore intenso, la frustrazione e la miseria ricorso per coloro che ne soffrono. Le emicranie sono un disturbo preoccupante di per sé, e i ricercatori medici hanno speso molto tempo e sforzi nel cercare di trovare le cause e le cure per loro. Nel 2009, tuttavia, i ricercatori hanno scoperto una connessione tra emicrania e ictus in donne che possono rendere ancora più medicamente significativi i mal di testa.

Corsa

I tratti sono un curioso fenomeno medico, che appaiono all'improvviso e non sempre con chiari segni e potenzialmente causando gravi danni se non trattata entro un breve periodo di tempo. Colpi sono causati dal flusso sanguigno diminuito al cervello a causa di un'ostruzione arteriosa e spesso vengono avviate da un coagulo di sangue. È un enorme vantaggio per i sintomi di un ictus deve essere riconosciuto dalla vittima o di altri utenti nelle vicinanze e alla chiamata 911 rapidamente per cura di emergenza di risposta rapida.

Sintomi di ictus

Poiché i sintomi di ictus possono verificarsi singolarmente o in combinazione, è essenziale essere in grado di riconoscerli come avvengono. Improvviso mal di testa terribile (non necessariamente identico ad un'emicrania) è un segno noto di un ictus. Altri includono debolezza nel viso, braccia o gambe, difficoltà a camminare, confusione, difficoltà a parlare, problemi di comprensione altrui discorso e difficoltà a vedere da uno o entrambi gli occhi. Un altro sintomo di ictus recentemente scoperto essere unico per la donna, secondo la National Stroke Association, è dolore al viso, torace o arti.

Emicrania con Aura

Un tipo di emicrania è di particolare preoccupazione in relazione al rischio di ictus. Alcune persone che soffrono di emicrania anche vedere lampi o frastagliati modelli di luce, o di esperienza punti ciechi. Secondo la Mayo Clinic, questa condizione viene definita come "emicrania con aura".

Maggiori rischi per le donne

Un rapporto sulla rivista "Neurology" il 24 giugno 2009, segnalato "un aumentato rischio di ictus ischemico in donne con una maggiore frequenza di emicrania con aura... [in particolare] nel gruppo ad alta frequenza di emicrania, coloro che hanno mal di testa almeno settimanali. " La loro ricerca ha anche scoperto aumento del rischio di attacco cardiaco associato con l'emicrania con aura, sebbene non correlato direttamente con il rischio di ictus.

Un aumento di quattro volte del rischio di

Pur sottolineando che dovevano essere molto più dati e ricerche, i ricercatori che hanno condotto lo studio 2009 quantificare i rischi aumentati per il colpo. Mentre le donne che hanno sofferto di attacchi di emicrania con aura una volta al mese o meno non erano percepite ad per aumentato rischio di incorrere, coloro che hanno avuto attacchi di emicrania con aura una volta a settimana o più sono stimati essere quattro volte il rischio di ictus di donne che non soffrono di emicrania a tutti.

Altre considerazioni

Nonostante l'aumento quadruplo nel rischio di ictus per le donne che soffrono di frequenti attacchi di emicrania con aura, ricercatori caratterizzato ancora quel livello di rischio come essendo estremamente basso. Tuttavia, altri fattori possono peggiorare le probabilità. La Mayo Clinic riporta che "le donne con emicrania hanno un rischio ancora più elevato di ictus se fumo, prendere la pillola anticoncezionale o hanno ipertensione arteriosa".

Serve ancora ricerca

Dati sulla connessione tra emicrania con aura ed i colpi devono essere considerati come incompleta, anche con le informazioni presentate nello studio 2009. I ricercatori sottolineano, ad esempio, che nulla si sa ancora se farmaci somministrati per prevenire l'emicrania anche riducono il rischio di ictus.