Vampate di calore & potassio

January 2

Vampate di calore & potassio

Vampate di calore sono uno dei più comuni sintomi della menopausa. La causa non è chiara, ma si è pensato che i livelli di ormone squilibrata possono essere responsabili. È possibile che le vampate di calore può anche causare i livelli vuotati di potassio, nel qual caso l'aumento di assunzione di potassio può essere utile. Se si verificano le vampate di calore, si dovrebbe consultare il medico.

Vampate di calore

Quando si verifica un flash a caldo, ondate di calore sweep in tutto il corpo e sul viso. Questo causa spesso la pelle ad arrossarsi e una lucentezza del sudore a comparire sulla superficie della pelle. Una vampata di calore può durare da pochi secondi a un'ora. Vampate di calore si verificano spesso durante la notte; Questo è noto come una goccia di sudore di notte. Sudorazioni notturne possono anche essere accompagnate da improvvise sensazioni di paura o ansia. Mentre non tutte le donne sperimenteranno le vampate di calore o sudorazioni notturne, alcune donne possono sperimentare entrambi.

Significato

Livelli di potassio possono esaurirsi se le vampate di calore o sudorazioni notturne si verificano frequentemente, come potassio è persa attraverso la sudorazione. Secondo il MayoClinic.com, estremamente-bassi livelli di potassio, noto come ipopotassiemia, possono causare una serie di sintomi, quali stanchezza, debolezza muscolare, anomalie del ritmo cardiaco, crampi muscolari e costipazione. Un esame del sangue mostrerà se si soffre di potassio basso. Secondo la ricerca di salute, aumentando l'assunzione del magnesio può anche aiutare perché il magnesio aiuta a mantenere una temperatura corpo equilibrato.

Fonti di potassio

Se avete bisogno di reintegrare il potassio che è stato perso con vampate di calore o sudorazioni notturne, consumare cibi ad alto contenuto di potassio. Gli alimenti che contengono una grande quantità di potassio, ma poche calorie includono uvetta, date, Cantalupi, avocado, pesche, banane, albicocche, pompelmi, angurie, arance, succo di prugna, succo di pomodoro, patate al forno, tra cui pelle, fagioli, fagioli di lima, broccoli, cavolini di Bruxelles, funghi, zucchine, lenticchie, zucca, patata dolce e piselli.

Fonti di magnesio

Per le fonti dietetiche di magnesio, raccomanda di University of Maryland Medical Center noci del Brasile, mandorle, cioccolata, cacao in polvere, barbabietole verdi, crusca di frumento, tofu, verdure crocifere, cereali integrali, melassa, semi di zucca, arachidi, noci nere, squash semi, al forno di patate, farina d'avena, secchi senape, finocchio, alghe, banane e pinoli.

Fonti di erbe

Una serie di supplementi a base di erbe è anche ricca di potassio e magnesio, come Bardana, capsico, catnip, quai di dong, dente di Leone, Caienna, aglio, zenzero, luppolo, Equiseto, ortica, prezzemolo, piantaggine, trifoglio rosso e la salvia. Si dovrebbe sempre consultare il medico prima di assumere un integratore a base di erbe.