OCD & perdita di peso

May 31

Malattia ossessivo-compulsivo, spesso definita come disturbo ossessivo compulsivo, è un tipo di disturbo d'ansia. Le persone con OCD hanno pensieri ossessivi ricorrenti, indesiderati; comportamenti compulsivi incontrollabili o, 90 per cento del tempo, hanno sia pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi. Queste ossessioni e compulsioni sono indesiderati e pericolosi per la vita quotidiana. Disturbo ossessivo compulsivo può essere associato a disturbi alimentari, disturbi d'ansia o depressione, segnala l'Istituto nazionale di salute mentale. Disturbo ossessivo compulsivo ha legami complessi a mangiare comportamento e perdita di peso e può essere associato con aumento di peso, difficoltà a perdere peso o perdita di peso non sano.

Ossessioni e compulsioni

Pensieri ossessivi, come la paura dei germi, sono spesso accoppiati con comportamenti compulsivi, come eccessiva mano lavaggio o la pulizia. Comportamento rituale è a volte più casualmente collegata a pensieri ossessivi. Ad esempio, una persona potrebbe compulsivamente acceso una luce e spegnendo 10 volte prima di lasciare una camera perché hanno paura di che qualcosa di brutto accadrà se essi non completare il rituale. Persone con OCD hanno una credenza irrazionale che loro rituali compulsivi possono aiutarli a evitare quali sono spesso immaginati che ha avversione risultati. Sperimentano ansia intensa se non riescono a svolgere il rituale ossessivo. Le persone con OCD possono sviluppare forti timori o avversioni verso il cibo o possono diventare ossessione con il mantenimento di un peso ridotto.

Incidenza e causa

OCD colpisce oltre 2 milioni di americani adulti, secondo l'Istituto nazionale di salute mentale. Esso è più comune di disturbo bipolare, schizofrenia e disturbo di panico, ma spesso è trascurato dai fornitori di salute mentale e gruppi di difesa, forse perché essa co-si verifica con altri disordini più apparente. Disturbo ossessivo compulsivo probabilmente deriva da uno squilibrio chimico nel cervello che coinvolgono la serotonina del neurotrasmettitore. Può implicare problemi metabolici in particolari aree del cervello compreso i gangli basali e i lobi frontali, che contribuisce al pensiero rigido, movimenti ripetitivi e mancanza di spontaneità, secondo l'Alleanza nazionale sulla malattia mentale.

Anoressia

Circa 11 a 13 per cento di quelli con disturbo ossessivo compulsivo hanno anche un disturbo alimentare, come bulimia o anoressia, secondo il Dr. Steven Tsao, PhD, un psicologo clinico che si specializza nel trattamento di entrambi ossessivo-

compulsivo e disturbi alimentari. Una persona affetta teme diventando grasso o essere percepito come grasso e gravemente limita l'apporto calorico. In genere, le persone con anoressia sono distorsioni o deliri sui loro corpi. Pur essendo anormalmente sottile, che percepiscono se stessi come sovrappeso.

Bulemia

Quelli con bulimia hanno anche un'immagine alterata del corpo. Essi ossessionare il loro peso e sono altamente critici del loro aspetto. Si limitano spesso a mangiare, ma poi durante i periodi di stress o quando la loro fame li supera, essi binge, consumando una quantità eccessiva di cibo in un breve periodo di tempo. Dopo l'eccesso di cibo, diventano ansiosi e in difficoltà, preoccupati per il peso ne guadagnerete anche dalle loro abbuffata. Hanno poi purga il cibo inducendo il vomito, assunzione di lassativi o impegnarsi in quantità malsana di esercizio.

Difficoltà a perdere peso

D'altra parte, molti di coloro che prendono farmaci per il trattamento di lotta OCD con peso guadagno e hanno difficoltà a perdere peso. Inibitori della ricaptazione della serotonina, come clomipramina, uno dei farmaci comunemente usati per trattare il disturbo ossessivo compulsivo, hanno effetti collaterali che possono includere aumento appetito, affaticamento e aumento di peso. Uno studio 2004 segnalato nel "Journal of Clinical Psychiatry" ha trovato che il clomipramine causato aumento di peso maggiore di sertralina e fluoxetina. Le differenze negli effetti collaterali tra farmaci possono influenzare la conformità con uso di farmaci, soprattutto per coloro che sono interessati a perdere peso.