Dieta consigliata per PCOS

November 12

Dieta consigliata per PCOS

Sindrome dell'ovaio policistico o PCOS, è una condizione complessa che colpisce le donne ed è caratterizzata da uno squilibrio di ormoni sessuali. Può causare cicli mestruali irregolari, crescita anomala di peli, problemi di fertilità e di perdita di capelli. Avere PCOS aumenta il rischio di sviluppare malattie croniche come diabete e malattie cardiache. Anche se non c'è nessuna dieta specifica per PCOS, alcuni cambiamenti dietetici possono migliorare i sintomi e aiutare a gestire la condizione.

Importanza della perdita di peso

Quasi il 50% delle donne con PCOS sono sovrappeso o obesi, secondo il centro di salute di McKinley. Perdita di peso è il primo approccio alla gestione della PCOS, secondo un 2004 recensione pubblicata sulla rivista "Reproductive Biomedicine Online". Perdere peso in modo significativo migliora problemi ormonali e metaboliche e migliora i tassi di fertilità in donne con PCOS. Il centro di salute di McKinley raccomanda perdere 5 al 10 per cento del peso se siete in sovrappeso.

Benefici di migliorare la sensibilità dell'insulina

L'insulino-resistenza è una caratteristica comune di PCOS. Oltre alla regolazione della glicemia, insulina regola la funzione ovarica, che lo rende un obiettivo primario nella gestione della PCOS, secondo biomedicina riproduttiva Online. I ricercatori in Australia trovato prove che supporta a seguito di una dieta ricca di proteine carboidrati controllati se si dispone di PCOS. Loro revisione di letteratura, pubblicato nella "Gazzetta di the Accademia di nutrizione e dietetica" nel 2013, trovati che il passaggio a questo tipo di dieta migliora la regolarità mestruale, la sensibilità dell'insulina, colesterolo, umore e qualità della vita in donne con PCOS.

Piani di pasto

Quando si tratta di dieta, il più forte prova fin qui suggerisce riducendo l'apporto calorico complessivo per promuovere la perdita di peso e regolando l'assunzione di carboidrati. Diminuire il consumo di carboidrati raffinati, come pane bianco, pasta, muffin e dolci e aumentare l'assunzione di verdure ricche di fibra, fagioli secchi e frutta, raccomanda il McKinley Health Center. Preparare pasti più piccoli, più frequenti per mantenere livelli di zucchero nel sangue costante e mirano a mangiare ogni 3-4 ore. Limitare l'apporto di sale a meno di 2.400 milligrammi al giorno e mangiare proteine ad ogni pasto e spuntino per aiutare a stabilizzare l'effetto dei carboidrati sulla glicemia.

Trasformazioni sostenibili

Sebbene la riduzione drastica dei carboidrati sembra essere inutile nella gestione della PCOS, apportare modifiche dietetiche che si possono sostenere a lungo termine è cruciale. Anche una riduzione moderata di carboidrati migliora la sensibilità dell'insulina, secondo uno studio pubblicato nel 2006 in "Fertility and Sterility." Gli autori hanno trovato che il passaggio a una dieta composta di 43 per cento di carboidrati è stata sufficiente a ridurre i livelli di digiuno dell'insulina..--un segno di sensibilità migliore dell'insulina-- in donne con PCOS. Una dieta tipica è composto in media di 56 per cento di carboidrati. Se si segue una dieta di 2.000 calorie, si traduce le linee guida consigliata per ottenere circa 215 grammi di carboidrati al giorno.