Perché la piscina rende stanchi

December 18

Perché la piscina rende stanchi

Trascorrere una giornata presso la piscina o un'ora di nuoto giri e ti senti esausto. Legate all'acqua stanchezza si verifica spesso dopo un'acqua allenamento o tempo passato che spruzza lontano sotto il sole estivo. Esistono molte ragioni perché il corpo sperimenta stanchezza dopo il bagno, tutto da affaticamento aerobico alla temperatura dell'acqua.

Utilizza gruppi muscolari principali

Piscina utilizza tutti i principali gruppi muscolari e quindi è un esercizio impegnativo che può stancare il corpo. Il breastroke, dorso, farfalla e freestyle impegnarsi addominali, bicipiti e tricipiti, glutei, muscoli posteriori della coscia e quadricipiti. Altri muscoli primari utilizzati nel nuoto includono i deltoidi anteriori e posteriori, pettorali e trapezio. Perché nuoto coinvolge gruppi muscolari più importanti, è importante per riscaldarsi con qualche semplice spalla, braccio e gamba si stende davanti a fare giri o prendere una lezione di acquagym.

È un esercizio aerobico

Alcune persone confondono nuoto come un esercizio nonaerobic, ma in realtà è vero il contrario. L'esercizio aerobico è definita come ciò che si muove grandi gruppi muscolari continuamente per una durata che aumenta la frequenza cardiaca. Con il nuoto, grande muscolo gruppi tra le braccia e le gambe si muovono costantemente e dunque nuotare per almeno 30 minuti si qualifica come esercizio aerobico. Tenere presente, tuttavia, che a causa del bouyancy e gli effetti dell'acqua di raffreddamento, frequenza cardiaca di un nuotatore non raggiungerà lo stesso livello come il battito cardiaco di un attrezzo ginnico facendo la stessa quantità di attività fisica sulla terraferma.

Esso utilizza la resistenza

Acqua richiede più lavoro per muoversi, a causa della resistenza. L'acqua fornisce 12 volte la resistenza dell'aria, nonostante la sua galleggiabilità. Tuttavia, la spinta dell'acqua diminuisce lo stress dell'attrazione di gravità sulle articolazioni portanti. Qualsiasi stress del movimento si sposta verso i muscoli, rendendo il nuoto sia aerobico che anaerobico — e questa combinazione di esercizio possa usurarsi.

Altri fattori di affaticamento

Temperatura dell'acqua influisce su come ti senti dopo il nuoto. Acqua fredda può causare affaticamento muscolare a causa di una diminuzione del flusso sanguigno, e anche il corpo deve lavorare di più per stare al caldo. Piscine calde tendono ad aumentare la temperatura corporea, che può portare ad affaticamento. Temperatura dell'acqua ideale per il nuoto è circa 77 a 81 gradi Fahrenheit. Il cloro nelle piscine può interessare i polmoni, con conseguente stanchezza e problemi respiratori indotti dall'esercizio fisico.