I cibi disidratati perdono il loro valore nutrizionale?

April 20

I cibi disidratati perdono il loro valore nutrizionale?

Persone hanno tramandato di cibo asciugatura tecniche, come la salatura e l'essiccazione al sole, per secoli. L'essiccazione o disidratazione, è un metodo di conservazione di alimento antico. Sforzi per perfetta asciugatura del cibo portato all'invenzione del primo disidratatore dell'alimento nel 1795. I consumatori disidratano gli alimenti per uso personale e i produttori offrono una vasta gamma di alimenti disidratati per usi diversi. Disidratazione provoca una certa perdita di nutrienti negli alimenti; Tuttavia, i processi utilizzati nella disidratazione e reidratazione svolgono i ruoli importanti in quanto valore nutrizionale viene persa.

Disidratazione del cibo

Disidratazione rimuove l'umidità dagli alimenti. I metodi di disidratazione includono disidratatori essiccazione al sole, elettrici e forni regolari. Forni a microonde sono usati per asciugare le erbe. Essiccamento solare raccoglie i raggi del sole in un'unità ventilata che rimuove l'aria umida. I vantaggi degli alimenti disidratati sono comodità, gusto e deposito. Alimenti disidratati mancano l'umidità necessaria per batteri, lieviti e muffe per crescere. Frutta secca e verdura, che è denominati pelli, è utilizzati per spuntini e verdure disidratate sono utilizzate in stufati e zuppe. Valore di escursionisti e campeggiatori disidratato alimenti per il peso leggero, la shelf life e la semplice preparazione.

Calorie e fibra

Gli alimenti secchi sono più alti in calorie, rispetto peso-per-peso, perché le sostanze nutrienti sono concentrate. Per esempio, 100 grammi di albicocche fresche contiene 51 calorie e 100 gr di albicocche secche contiene 260 calorie. La rimozione di umidità durante la disidratazione si concentra le sostanze nutritive in una massa più piccola, ma l'inizio e fine prodotti sono uguali in calorie, se non il peso. Disidratante 14 kg di reti di pomodori freschi ½ lb di pomodori secchi.

Vitamine e minerali

Disidratazione non causa alcun cambiamento nel contenuto di fibra o ferro. Mentre l'uso di calore e aria e scottatura, nel processo di disidratazione può distruggere le vitamine A e C, è possibile mantenere gran parte della vitamina A utilizzando un metodo di calore controllato di disidratazione. Scottatura risultati in una perdita di vitamine A e C, tiamina, riboflavina e niacina; Tuttavia, l'imbiancamento anche può ridurre la perdita di queste vitamine durante lo stoccaggio e la reidratazione. Trattamenti di solfito, che sono usati per distruggere gli enzimi durante la disidratazione vegetale, prevenire la perdita di alcune vitamine, anche se provoca la perdita di vitamine idrosolubili e minerali, quali le vitamine del complesso B e C.

Mantenendo il valore nutrizionale

Il modo migliore per conservare il valore nutritivo degli alimenti disidratati è quello di controllare attentamente il processo, che significa basso calore durante la disidratazione, la reidratazione attenta e la bassa umidità durante la conservazione. Reidratazione dei cibi secchi senza ammollo il cibo in acqua può causare la perdita di minerali. Si può fare buon uso delle rimanenti sostanze nutrienti attraverso il consumo di acqua utilizzata per reidratare il cibo. Seguire metodi adeguati per cucinare gli alimenti disidratati. Per esempio, legumi secchi richiedono meno tempo di cottura di verdure fresche. Conservare gli alimenti disidratati in luoghi freschi e buio e utilizzare gli elementi all'interno di un anno di disidratazione. È meglio non conservare alimenti reidratati poiché rovinano rapidamente.