Effetti collaterali della prostatectomia radicale

March 10

Carcinoma della prostata, il tipo più comune di cancro negli uomini sopra l'età 50, colpisce circa 219.000 uomini americani ogni anno, il manuale di Merck ha riportato nel 2007. Il rischio di carcinoma della prostata aumenta con l'età, e uno in sei uomini sperimenteranno il carcinoma della prostata nel corso della sua vita. Prostatectomia radicale, rimozione della prostata, vescicole seminali e linfonodi, vicini è spesso raccomandata per gli uomini sotto l'età 70. La prostatectomia radicale può causare una serie di complicazioni, alcune temporanee e alcuni permanenti.

Complicanze urinarie

Dopo la prostatectomia radicale, un catetere urinario viene lasciato in sede per diverse settimane drenare l'urina mentre l'area chirurgica guarisce. Dopo rimozione del catetere, incontinenza totale si verifica comunemente per un breve periodo. Circa il 35 per cento degli uomini esperienza perdita quando sforzare o sollevamento, secondo FamilyDoctor.org. Controllo urinario può richiedere tempo per recuperare, ma il 90 per cento recuperare completamente da un anno e il 95 per cento di due anni, secondo l'Università di California Los Angeles. Restringimento dell'uretra, il tubo che trasporta l'urina dalla vescica, colpisce circa il 7-20 per cento degli uomini. Le critiche possono causare difficoltà a urinare e dribbling di urina.

Disfunzione erettile

Nerve sparing prostatectomia radicale può diminuire la probabilità di disfunzione erettile dopo la chirurgia, ma tra 30 e 100 per cento degli uomini, a seconda dell'età al momento della chirurgia, sperimentare difficoltà erettile dopo chirurgia, segnala il manuale di Merck. Sensibilità del pene e durante l'orgasmo non sono interessati. Dispositivi per aiutare a mantenere l'erezione aiutano gli uomini ad avere rapporti sessuali. Se i nervi sono risparmiati, circa 40-60 per cento degli uomini ancora sarà in grado di avere un'erezione, anche se potrebbe richiedere fino a 12 a 18 mesi per riacquistare la piena funzionalità.

Infertilità

Dopo la rimozione della vescichetta seminale, gli uomini non possono più figli del padre. Nessun fluido è eiaculato durante l'orgasmo, perché la vescichetta seminale e della prostata produrre fluido. Il dotto deferente, il tubo che trasporta lo sperma, è bloccato in modo che lo sperma non può uscire il pene. Memorizzazione di un campione di sperma prima dell'intervento chirurgico deve essere utilizzata dopo prostatectomia in combinazione con la fecondazione in vitro permette agli uomini di diventare padri, se lo desiderano, spiega il Dr. William Catalona della Fondazione di ricerca urologica.

Lesione rettale

Circa 1 o 2 per cento degli uomini subiscono lesioni al retto durante il prostatectomy radicale, segnala il manuale di Merck. Ferita al retto può causare l'incontinenza fecale, l'incapacità di controllare i movimenti intestinali.