Gli effetti del litio orotato

February 5

Gli effetti del litio orotato

Il litio è un elemento naturale che può essere usato per trattare la depressione e sbalzi di umore, come ha dichiarato l'Alleanza Nazionale di salute mentale. Alte dosi superiori a 400mg di litio sono state utilizzate come ingrediente di farmaci da prescrizione, quali Eskalith o Lithobid, per trattare il disturbo bipolare. Ma le dosi di litio elementare sotto forma di litio orotato sono salutari per il cervello, secondo Dr. Jonathan Wright della clinica Tahoma a Washington. Forma di litio utilizzato in farmaci da prescrizione è di solito carbonato di litio.

Cresce cellule cerebrali

Litio orotato potrebbe generare nuove cellule cerebrali. Uno studio condotto presso la Wayne State University in Michigan ha mostrato che gli individui che hanno preso il litio per quattro settimane hanno avuti un aumento del 3 per cento nella materia grigia nel cervello.

Metabolizza in alluminio

Litio agisce inibendo nervo danneggiare proteine e aiutando a metabolizzare l'alluminio nel cervello che danneggia le cellule cerebrali. In alluminio immagazzinata nel cervello è pensato per essere una delle cause del morbo di Alzheimer.

Guarisce il Trauma del cervello

Litio agisce inibendo nervo danneggiare proteine e aiutando a metabolizzare l'alluminio nel cervello che danneggia le cellule cerebrali e provoca il morbo di Alzheimer.

Facilita la depressione

La depressione è una malattia che gli impatti di 1 per cento della popolazione americana, secondo il centro di depressione di Università del Michigan. Litio orotato può essere utilizzato per migliorare l'umore, aiutare a sollevare i sintomi della depressione. Wright raccomanda una dose iniziale di 10 a 20 mg al giorno.

Tratta le emicranie

40 milioni di americani soffrono di forti mal di testa, afferma il centro di gestione del dolore Università di New York. Le emicranie sono mal di testa vascolare, significato che coinvolgono costrizione e dilatazione dei vasi sanguigni nella testa. Litio orotato può essere utilizzato per curare l'emicrania, secondo la revisione di nutrizione.