Ingredienti in Triphala

September 17

Ingredienti in Triphala

Secondo erborista Michael Tierra, triphala è un tonico ayurvedico e disintossicante composto da tre frutti in proporzioni uguali, tra cui Emblica officinalis, o amla; Terminalia bellirica, bibhitaki, Terminalia chebula o e haritaki. Tutti i tre frutti sono rimedi ayurvedici potenti nella loro propria destra. Consultare un operatore sanitario qualificato prima di incorporare triphala nel vostro regime quotidiano.

Usi di Triphala

Triphala è comunemente usato come un rimedio per disturbi digestivi, problemi agli occhi, problemi al fegato malattia e cuore in Ayurveda, un sistema vecchio di millenni della salute e della medicina che ha avuto origine in India. Esso è utilizzato anche come tonico generale per ringiovanire il sistema e aumentare l'immunità. Un articolo in "Gazzetta di alternativa e complementare medicina" afferma che triphala ha indicato la promessa come potenziale prevenzione del cancro, anche se gli studi rimangono preliminari. Chiedete al vostro medico se triphala è appropriato per voi.

Amla

Un articolo del 2010 in "Gazzetta di base e fisiologia e farmacologia clinica" afferma che il frutto aspro, amaro di Phyllanthus emblica, un piccolo albero che cresce nelle regioni tropicali dell'Asia sud-orientale, può contribuire migliorare diabete, abbassare il colesterolo, combattere i batteri, guarire le ferite e proteggere il fegato. Conosciuto anche come amla o uva spina indiana, Phyllanthus emblica è un tradizionale rimedio ayurvedico per ittero, diarrea e disturbi infiammatori. Non utilizzare amla come un sostituto per la consulenza e il trattamento da un operatore sanitario qualificato.

Bibhitaki

Erborista Todd Caldecott afferma che Terminalia belerica, noto anche come bibhitaki, è un albero che può essere trovato in tutto il subcontinente indiano, sia in natura sia come una cultivar piantato ai bordi delle strade. Esso è considerato nella pratica ayurvedica un stimolante astringente utile nel trattamento della malattia di mattina, dissenteria, parassiti intestinali e periodi mestruali pesanti. Il kernel del frutto bibhitaki dispone di proprietà narcotiche ed è un antidolorifico. Prendere bibhitaki solo sotto la supervisione di un medico ben informato circa il suo utilizzo.

Haritaki

Terminalia chebula, noto anche come haritaki o abhaya, è un mezzo al grande albero che cresce nelle foreste dell'India. Secondo Caldecott, frutto dell'haritaki ha numerose proprietà curative. Suoi usi tradizionali includono il miglioramento della digestione, promozione dell'assorbimento dei nutrienti e regolamento della funzione del colon. Il nome "abhaya" significa "coraggio" in sanscrito e si riferisce alla sua presunta capacità di promuovere il coraggio a fronte di malattia. Di Haritaki sicurezza e l'efficacia non è stata provata negli studi clinici moderni.