Carenza di vitamina D & gonfiore

October 24

Carenza di vitamina D & gonfiore

La vitamina D è una vitamina solubile nel grasso immagazzinata nel fegato. Il suo scopo principale è quello di promuovere l'assorbimento del calcio e rafforzare le ossa. Solo recentemente gli esperti stanno scoprendo effetti di vasta portata di una carenza di vitamina D, tra cui il più alto rischio per cancro, diabete tipo 2, ipertensione e altro ancora. Ordinario di gonfiore si verifica quando cibo rompe verso il basso o da deglutire aria. Gonfiore addominale come sintomo di un'altra condizione, come la sindrome dell'intestino irritabile, possono avere un collegamento a una carenza nutrizionale.

Circa la vitamina D

Carenza di vitamina D colpisce circa il 50 per cento delle persone in tutto il mondo e circa il 75 per cento degli americani, secondo "Rivista Scientific American". Le minoranze sono a maggiore rischio di una carenza di vitamina D. Oltre alla mineralizzazione dell'osso, la sostanza nutriente è parzialmente responsabile della crescita delle cellule, muscoloso e funzione del sistema immunitario. Nel fegato, la vitamina D viene convertito in calcitriolo, che è la principale forma di circolazione della sostanza nutriente. Calcitriol è un ormone che è molto attivo nell'intestino.

Gonfiore addominale

Gonfiore è una sensazione che molte persone provano ad un certo punto. UpToDate segnala che la maggior parte degli adulti producono fino a 3 pinte di gas al giorno, a cui entrambi passano attraverso l'ano sotto forma di flatulenza o la bocca come un rutto. Gonfiore doloroso potrebbe essere un sintomo di una condizione medica. L'intolleranza al lattosio è caratterizzato dall'incapacità di digerire un zucchero principale prodotti lattiero-caseari, causando aumento gas e gonfiore doloroso. Persone con diabete possono sperimentare attività in diminuzione nell'intestino, che può causare gonfiore e gas. Persone con sindrome dell'intestino irritabile sono spesso sensibili al gas. Dispepsia, che colpisce circa il 25 per cento degli americani, è un termine per disagio addominale persistente.

Vitamina D Link

Carenza di vitamina D è comune in pazienti con alcune malattie dell'apparato digerente. Persone con malattie infiammatorie intestinali, o IBD, e morbo di Crohn sono più probabili diventare carente in sostanza nutriente, dicono gli esperti che hanno presentato i loro risultati alla riunione scientifica annuale dell'American College of Gastroenterology nel 2008. Ricercatori del Medical College of Wisconsin analizzato la prevalenza di una carenza di vitamina D in pazienti con IBD e scoperto che il 50 per cento erano carenti a un certo punto e 11 per cento hanno avuti livelli notevolmente bassi. Inoltre, pazienti con malattia di Crohn che erano vitamina D carente avevano una peggiore qualità di vita rispetto a chi ha avuto livelli normali della sostanza nutriente. Pazienti con malattia epatica cronici più hanno anche bassi livelli di vitamina D, dice i ricercatori di Università del Tennessee della conferenza stessa. Gonfiore è un sintomo di questi disturbi intestinali.

Invertire la carenza

Semplicemente aumentare l'assunzione di vitamina D non necessariamente inversa la carenza, dice Michael Holick, M.D., un direttore di Bone Health Care Clinic presso Boston University Medical Center. Tuttavia, "ovunque da 40 a 60 per cento dei pazienti beneficio correggendo la loro carenza di vitamina D," secondo un 2008 Intervista con Holick in "Terapie Alternative". La sua raccomandazione è di prendere 50.000 IU della vitamina, una volta a settimana per due mesi e ogni due settimane da allora in poi. Nell'esperienza di Holick, il completamento terapeutico di prescrizione di questo tipo può restituire i livelli del siero di anima della vitamina alla normalità. Mentre è possibile ottenere un supplemento di vitamina D non quotato in borsa, Holick suggerisce che una prescrizione del proprio medico ha tassi di compliancy meglio. Dopo due o tre mesi, può avere una sensazione di benessere generale.