Fa che la calcificazione mezzo avete troppo calcio?

April 9

Fa che la calcificazione mezzo avete troppo calcio?

La calcificazione è la procedura mediante il quale il vostro corpo depositi di calcio nelle ossa per aumentare la densità ossea e indurire le ossa. Tuttavia, la calcificazione può avvenire in tessuto molle ed organi, con conseguente indurimento dei tessuti a causa della presenza di calcio e causando problemi di salute. Newsletter di marzo 2010 Harvard femminile Health Watch cita diversi fattori che avviano la calcificazione, ma segnala che i ricercatori non hanno trovato alcuna associazione tra alte ingestioni dietetiche di calcio e la calcificazione dei tessuti molli più.

Cause di calcificazione

Calcificazione dei tessuti molli sembra essere il metodo mediante il quale il corpo ripara una ferita interna. Calcificazione forma solitamente nei tessuti che sono stati esposti a lesioni, chirurgia, radioterapia, infezione o cisti. Linus Pauling Institute afferma che la tossicità di vitamina D provoca un aumento nel siero livelli di calcio, che, nel corso del tempo, possono condurre alla calcificazione del cuore e dei reni. Secondo uno studio del 2008 pubblicato nella "clinica Gazzetta della società americana di Nefrologia", pazienti con malattia renale cronica sono a rischio di calcificazione arteriosa.

Calcificazione dei tessuti molli

Numerosi tessuti molli del corpo sono sensibili alla calcificazione e la maggior parte delle calcificazioni sono solitamente asintomatiche. Calcificazione del tessuto del seno è un avvenimento comune, prevalente in circa la metà delle donne sopra l'età di 50. Tuttavia, poiché nessun segni accompagnano la calcificazione dei tessuti del seno, una mammografia sistematica può diagnosticare i giacimenti del calcio. Calcificazioni arteriose del seno, anche rivelate dal mammogramma, aumentano il rischio di malattie cardiache. Calcificazione delle arterie coronarie e cervello aumentano il rischio per malattie cardiache e ictus. Inoltre, la calcificazione può causare dolori articolari, malattie polmonari e formazione di calcoli renali.

La calcificazione e l'assunzione del calcio

Uno studio riferito nel numero di dicembre 2010 di "Journal of Bone e Mineral Research" non ha trovato alcuna correlazione fra l'assunzione del calcio e la prevalenza di calcificazione aortica addominale. Inoltre, uno studio basato sull'aumento del rischio di malattie cardiache a causa di calcificazione vascolare e riportati nella "Circolazione" del giornale ha trovato che prendendo i supplementi di calcio e vitamina D non aumentare o fare diminuire il rischio di malattie cardiache nelle donne in postmenopausa. Allo stesso modo, ci sembra non essere alcun collegamento tra l'assunzione e seno calcificazione del tessuto di calcio, secondo il California Medical Center.

Sindrome latte-alcali

Citazioni di newsletter Salute orologio femminile di Harvard uno studio in cui i supplementi di un'assunzione di più di 2.000 mg di calcio è stato trovato per provocare i sintomi della sindrome latte-alcali. Le calcificazioni della cornea, del polmone e nei linfonodi, oltre che i livelli ematici del calcio e disfunzione del rene, sono i sintomi di questa sindrome. Le donne che assumono grandi dosi di calcio sotto forma di integratori e antiacidi, insieme con i supplementi di vitamina D per aumentare l'assorbimento del calcio, possono essere a rischio di sindrome latte-alcali. Si dovrebbe essere prudenti durante l'assunzione di integratori e verificare che l'assunzione non superi l'indennità dietetica raccomandata per età e sesso.