Effetti negativi della Passiflora

August 30

Effetti negativi della Passiflora

Passiflora è una pianta usata in medicina per curare l'insonnia, stomaco nervoso, ansia e una varietà di altre condizioni. Tuttavia, l'efficacia e la sicurezza di Passiflora è indimostrato. Passiflora può provocare effetti negativi. Rivolga al medico prima di prendere la Passiflora.

Effetti indesiderati comuni

Passiflora può causare vertigini, confusione, problemi muscolari e coordinamento; cambiamenti nella coscienza e vasi sanguigni infiammati. C'è stato anche un rapporto di Passiflora causando nausea, vomito, battito cardiaco rapido e anormale; e sonnolenza. Passiflora può essere pericoloso se assunto in dosi elevate o per più di un mese, rapporti di MedlinePlus.

Avvertenze

Passiflora è pericoloso per le donne incinte perché contiene sostanze chimiche che possono causare l'utero a contrarsi. Si dovrebbe anche evitare Passiflora se stai allattando al seno, perché non c'è abbastanza dati sicurezza risultati se è sicuro per il bambino o no. Se programmate per la chirurgia, deve interrompere l'assunzione di Passiflora almeno due settimane prima dell'operazione perché colpisce il sistema nervoso centrale e potrebbe alterare gli effetti di altri farmaci dati durante la chirurgia e anestesia.

Potenziali interazioni farmacologiche

Perché Passiflora potrebbe causare sonnolenza, esso non deve essere combinato con sedativi, perché potrebbe rendere gli effetti sedativi di tali farmaci pericolosamente. Non prenda Passiflora in combinazione con pentobarbital, fenobarbital, secobarbitale, clonazepam, lorazepam, zolpidem, fenitoina, alprazolam, zaleplon, eszopiclone e ramelteon. Inoltre, si consiglia di evitare l'assunzione di Passiflora in combinazione con altre erbe che possono causare sonnolenza come calamo, Escolzia, catnip, luppolo, dogwood giamaicano, kava, St. iperico, zucchetto e valeriana. Passiflora può anche aumentare il rischio di effetti collaterali se presi in combinazione con fluidificanti del sangue o antidepressivi, secondo il centro medico dell'Università del Maryland.