Gli effetti della chemioterapia sul cervello

October 19

I potenti droghe di chemioterapia distruggono le cellule cancerose, ma danneggiano anche il tessuto normale. Alcuni pazienti di chemioterapia esperienza danno diretto o indiretto al sistema nervoso centrale e i nervi cranici, secondo l'American Cancer Society (ACS). Il sistema nervoso centrale contiene il cervello e il midollo spinale; i nervi cranici sono direttamente collegati al cervello e sono responsabili per l'inoltro di informazioni ad altre parti del corpo. Gli effetti della chemioterapia sul cervello possono iniziare immediatamente o anni dopo il trattamento.

"Chemio cerebrale"

Uno degli effetti della chemioterapia sul cervello è "chemio cervello," secondo l'ACS. Conosciuto anche come "chemio-nebbia," si riferisce al danno conoscitivo che presentano alcuni pazienti di chemioterapia, che può continuare anni dopo il trattamento è terminato. La Mayo Clinic afferma che "cervello di chemio," impatti a breve termine memoria, memoria verbale e la memoria visiva. I pazienti hanno anche confusione, difficoltà di concentrazione, nebulosità mentale e una capacità di attenzione. Altri sintomi del "cervello di chemio" includono diventando insolitamente disorganizzato, problemi a trovare la parola giusta, il nuovo multitasking competenze, stanchezza e problemi di difficoltà di apprendimento.

Danno del nervo cranico

Dodici nervi cranici sono collegati al cervello umano, che inoltrano messaggi di motori e sensoriali al resto del corpo. La chemioterapia può danneggiare questi nervi cranici, interferendo con i segnali inviati dal cervello. L'ACS afferma che la visione è influenzata, con sintomi inclusi visione offuscata e visione doppia. Problemi di udito sono un altro gruppo di sintomi, come perdita dell'udito e tinnito (ronzio nelle orecchie). Altri danno del nervo cranico da sintomi di chemioterapia sono secchezza della bocca e una maggiore sensibilità agli odori.

Danno aggiuntivo del sistema nervoso centrale

Le note di ACS che danno al cervello da chemioterapia possono interrompere la normale attività nel cervello, con conseguente crisi epilettiche. Alcuni pazienti possono sentire letargici, nausea e vomito, che sono comuni effetti collaterali della chemioterapia. Altri sintomi includono depressione, mal di testa, rigidità del collo e febbre.