Quali sono i trattamenti per l'Edema corneale derivanti dall'intervento di cataratta?

February 21

Quali sono i trattamenti per l'Edema corneale derivanti dall'intervento di cataratta?

Panoramica

Il tessuto chiaro nella parte anteriore dell'occhio è la cornea; al fine di avere una visione chiara, il tessuto della cornea deve rimanere sottile e trasparente. Lo strato interno della cornea chiamato endotelio mantiene la cornea trasparente, e se c'è un problema con le cellule di questo strato, può provocare edema corneale. Un effetto collaterale potenziale dopo chirurgia della cataratta è l'edema corneale. Pre-esistenti condizioni, danno alla strato endoteliale o aumento della pressione intraoculare può causare la cornea diventare torbida. I trattamenti per l'edema corneale dipendono la causa, la durata e la gravità dell'edema.

Osservazione

Lieve edema corneale che si sviluppa dopo la chirurgia della cataratta può non richiede alcun trattamento. Secondo il sito della University of Washington Medical Center, il chirurgo può osservare l'edema. Spesso il gonfiore si risolverà in circa una settimana, come indicato sul sito web recensione di optometria.

Gocce di soluzione fisiologica o unguenti

Per alcuni pazienti con lieve edema corneale, il chirurgo può prescrivere gocce concentrate saline o unguento per ridurre lo spessore della cornea, secondo il sito della University of Washington Medical Center. Il farmaco salino tirerà alcuni del fluido dalla cornea, perché la soluzione è molto concentrata.

Farmaci anti-Glaucoma

A volte la pressione all'interno dell'occhio diventa elevata a causa di infiammazione nell'occhio o materiali residui utilizzati durante l'intervento chirurgico; in questo modo l'angolo di drenaggio all'interno dell'occhio per essere bloccato. Queste circostanze portano a pressione intraoculare elevata. Secondo il sito di recensione di Optometria, se la pressione dell'occhio è compreso tra 25 e 35 mm di mercurio dopo chirurgia della cataratta, il chirurgo dovrebbe iniziare colliri che abbassano la pressione oculare. Se la pressione dell'occhio è superiore, il chirurgo può intraprendere procedure differenti per abbassare la pressione più immediatamente. Una volta che la pressione intraoculare è abbassata, la cornea dovrebbe diventare chiara ancora nella maggior parte dei casi.

Trapianto di cornea

In alcuni casi, è possibile che il gonfiore cornea non risolve da solo o con i farmaci salini. L'edema può continuare a progredire nel tempo con più l'edema nella cornea e vesciche sullo strato esterno della cornea. Alcuni pazienti che hanno una condizione chiamata distrofia di prima della chirurgia della cataratta possono essere a più alto rischio per l'edema corneale. Se l'edema provoca significativi problemi visivi, il chirurgo può eseguire un trapianto corneale per migliorare la visione, secondo il sito della University of Washington Medical Center. In questa procedura, il chirurgo rimuove una parte della cornea malata e lo sostituisce con una cornea del donatore.

Cheratoplastica endoteliale lamellare profonda/Descemets cheratoplastica endoteliale con Stripping

Alcuni chirurghi sostituire solo lo strato interno o endoteliale delle cellule della cornea nei casi di edema corneale avanzato dopo chirurgia della cataratta. Poiché le cellule endoteliali sono responsabile per la rimozione del fluido dalla cornea, sostituendo le cellule endoteliali solo può risolvere il problema con meno effetti collaterali rispetto ad un trapianto cornea completa, secondo il sito di cheratoplastica endoteliale. Le procedure che sostituiscono le cellule endoteliali sono chiamate cheratoplastica endoteliale lamellare profonda o Descemets cheratoplastica endoteliale con stripping.