Rimedi alternativi per insufficienza venosa cronica

June 3

Rimedi alternativi per insufficienza venosa cronica

Panoramica

Insufficienza venosa cronica, o CVI, si verifica quando vene delle gambe sono bloccate o le valvole della vena sono danneggiate, causando il sangue per piscina nelle vene delle gambe e impedendole di ritorno al cuore. I sintomi possono includere prurito, vene varicose e un senso di pesantezza alle gambe. CVI non trattata può portare a ulcere del piedino, infezione, gonfiore e dolore. Trattamento convenzionale include generalmente elevando le gambe e indossare calze a compressione per mantenere il flusso sanguigno, e a volte la chirurgia è necessaria. Erbe possono aiutare ad alleviare i sintomi e proteggere i capillari, piccoli vasi sanguigni che collegano le vene e le arterie. È importante consultare un professionista sanitario prima di iniziare la terapia a base di erbe.

Cola di gotu

La Cola di gotu, o Centella asiatica, è una finale pianta originaria dell'Asia. È un fiocco in indiana ayurvedica e medicine cinesi tradizionali ed è usato per trattare l'ansia, perdita di memoria, ipertensione, malattie della pelle, insufficienza venosa e ferite. I principi attivi sono i triterpenoidi, antimicrobica, antinfiammatoria ed efficaci nella guarigione delle ferite e nella prevenzione di cicatrici. Uno studio pubblicato nel numero di ottobre 2001 di Angiologia trovato la Cola di gotu efficace nella guarigione pareti venose e tessuti. Gli effetti positivi sono dovuti i triterpenoidi, che stimolano la produzione di collagene, una proteina trovata nel tessuto fibroso dei vasi sanguigni. Questo studio sostiene l'uso tradizionale della Centella asiatica nel trattamento di insufficienza venosa. Ulteriori studi sono necessari per capire l'esatto meccanismo d'azione.

Ippocastano

Rimedi alternativi per insufficienza venosa cronica

Ippocastano, o Aesculus hippocastanum, è un albero deciduo alto con grandi semi racchiusi in capsule spinosi. L'albero è nativo in parti d'Europa, e i suoi semi sono usati per trattare le emorroidi, edema e infiammazione venosa. Serve anche come un topico per le ulcere del piedino. Nel suo libro del 2003, "Fitoterapia: la scienza e pratica di erbe medicina," erborista David Hoffmann afferma che questa erba migliora elasticità e tono venale e riduce la permeabilità venale, prevenire vene colante. Il principio attivo è la saponina triterpine chiamata escina. Una recensione pubblicata nel numero di gennaio 2006 di Cochrane Database of Systematic Reviews trovato ippocastano Estratto del seme di essere altrettanto efficace come le terapie convenzionali, come terapia di compressione e superiore a placebo in persone con insufficienza venosa cronica. Ha ridotto il gonfiore delle gambe, dolore, prurito e stanchezza. Ulteriori studi sono necessari per determinare il meccanismo di azione e la dose di sicurezza efficace in esseri umani.

Semi d'uva

Rimedi alternativi per insufficienza venosa cronica

La pianta dell'uva, o Vitis vinifera, è un'erba che produce frutta usata per millenni come cibo e medicine. I guaritori popolari usano tutte le parti della vite in medicina: le foglie per infiammazione, dolore e sanguinamento; la frutta secca per la stitichezza; e la linfa per patologie della cute e degli occhi. I semi sono più importanti in medicina a causa delle loro proprietà antiossidanti. Olio di semi d'uva contiene tannini chiamati proantocianidine, che sono potenti antiossidanti che puliscono i radicali liberi che contribuiscono all'infiammazione. Nel loro libro del 2009, "Medicinali piante del mondo," Ben-Erik van Wyk e Michael Wink stato che le proantocianidine inibiscono gli enzimi implicati nella indebolimento dei capillari. La University of Maryland Medical Center cita il seme dell'uva come una medicina alternativa possibile per ridurre i sintomi di CVI. Gli studi sono necessari per testare l'efficacia di olio di semi d'uva su esseri umani con CVI.